Mercato

03 ottobre 2014 | 14:54

Focus e Focus Junior hanno premiato l’innovazione alla ‘Maker Faire Rome 2014′

Le riviste Focus e Focus Junior, edite da Gruner+Jahr/Mondadori, sono state protagoniste di rilievo della rassegna ‘Maker Faire Rome 2014′, evento mondiale dedicato all’innovazione in programma in questi giorni a Roma. Focus, il mensile diretto da Jacopo Loredan, ha assegnato un premio per il miglior progetto presentato alla rassegna.

Si legge nel comunicato stampa di Focus che ad aggiudicarselo è stato EWE Filament Extruder, un prodotto leggero e di dimensioni ridotte che unisce ad uno splendido design un’idea innovativa: riciclare gli scarti delle stampanti 3D, producendo un filamento plastico pronto da riutilizzare per realizzare nuovi oggetti. EWE, inventato da Davide Costa, Francesco Cavallo e Simone Brandi, tutti ex studenti della Sapienza di Roma, si è classificato primo con 4580 voti. La votazione è avvenuta online nelle scorse settimane attraverso il sito internet www.focus.it.

“EWE è uno strumento utile che guarda al futuro” commenta Jacopo Loredan.  “La scelta dei lettori di Focus per l’assegnazione del Premio alla Maker Faire 2014 è in linea con la forte attenzione che hanno da sempre dimostrato per la tutela dell’ambiente, unita all’innovazione”.
Anche Focus Junior, magazine rivolto ai ragazzi diretto da Vittorio Emanuele Orlando, durante la rassegna ha assegnato un premio per il progetto più innovativo rivolto alla fascia d’età giovanile. Anche in questo caso, la votazione è avvenuta online nelle scorse settimane attraverso il sito internet www.focusjunior.it.
Con il 25,43% delle preferenze ha vinto Cecilia Monti, 27 anni di Mozzate (CO), che insieme a Matteo Tomasini ha ideato e realizzato C’monBoard, lo skateboard intelligente che viene controllato dallo smartphone e si “ricarica” con il movimento delle gambe. Tra i progetti più votati anche Basiligotchi, l’inchiostro elettrico Bare Conductive, Cube Mate e le macchinine 3D Racers.

“Con la partecipazione a questa iniziativa, Focus Junior amplifica e rinforza il proprio sostegno all’innovazione – sottolinea il direttore Vittorio Emanuele Orlando. L’obiettivo è coinvolgere in prima persona i nostri giovani lettori, facendo conoscere loro nuovi progetti che in futuro potranno appartenere alla vita quotidiana di tutti noi”.