Saatchi & Saatchi si aggiudica il maggior numero di premi all’Adci

 

Saatchi & Saatchi, come riportato un comunicato, anche quest’anno all’Art directors club italiano si è aggiudicata il maggior numero di Premi, arrivando a quota 17. Quattro Ori, sei Argenti e sei Bronzi assegnati per i progetti in undici categorie differenti e il Grand Prix.

Il Grand Prix, assegnato la sera della premiazione, è arrivato per CoorDown  Dear Future Mom, che si conferma così la campagna italiana più premiata quest’anno, considerando anche i 6 Leoni del Festival Internazionale della Creatività di Cannes.

Giuseppe Caiazza, ceo Saatchi & Saatchi Italia, Francia e Head of Automotive Business di S&S emea  ha commentato: “Sono particolarmente contento dei risultati ottenuti quest’anno. Abbiamo raccolto premi per progetti e clienti molto diversi fra loro, che vanno dall’evento Lexus all’ideazione del Clean it Up Regina, dalla campagna Europea per Toyota Auris Ibrida al progetto on line ALTphabet, dalla campagna #Guerrieri di Enel al progetto non-profit CoorDown”.

“E’ un orgoglio per tutti quelli che lavorano con noi e per i nostri Clienti”. Agostino Toscana direttore creativo esecutivo Saatchi & Saatchi Italia  ha dichiarato “Sono molto contento perché è un risultato che premia l’impegno dell’agenzia, e sottolineo “agenzia” perché è un risultato ottenuto dal lavoro non solo dei creativi, ma anche di tutti gli altri reparti.

Ed è ancora più soddisfacente perché raggiunto nell’anno della prima edizione dell’Italians Festival, dove si è vista una qualità di lavoro eccellente da parte di tutte le agenzie. Il livello competitivo era molto alto e fa ben sperare sul futuro della creatività italiana.”

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Audible e Il Libraio lanciano Audiolibraio, serie podcast dedicata agli audiolibri

Mondadori Portfolio acquisisce l’archivio fotografico di Veneranda Biblioteca Ambrosiana

Con ‘Questionable’ DigitalMde offre soluzioni customizzate ai brand che vogliono farsi riconoscere dagli assistenti vocali