Mercato

10 ottobre 2014 | 17:46

MailUp chiude il primo semestre con un +25% sul valore della produzione e punta all’Asia

Si è tenuto l’8 ottobre a Milano all’Osteria del Treno il primo Investor Day di MailUp, società tecnologica guidata da Nazzareno Gorni e sbarcata su Aim Italia lo scorso 29 luglio.

Durante l’evento sono stati presentati i dati finanziari del primo semestre, dai quali emerge un valore della produzione cresciuto del 25% anno su anno a 3,662 milioni di euro, un ebitda in ascesa del 67% a 0,445 milioni e un ebit di 147 milioni (+141%).

Presenti all’incontro anche gli altri 4 soci del gruppo: Matteo Monfredini (presidente e cfo), Luca Azzali (vice presidente e coo), Matteo Bettoni (cto MailUp) e Alberto Miscia (head of deliverability). I vertici del gruppo hanno illustrato la futura tappa del piano industriale: continuare la crescita internazionale con uno sguardo esplorativo anche all’Asia.

A seguire si aperta una tavola rotonda moderata da Luca Pierazzi (co-fondatore e managing partner Advance Advisor) dedicata al mondo imprenditoriale sul tema ‘Quale modello di sviluppo le PMI italiane di eccellenza Made in Italy?’. A partecipare Claudio Berretti (direttore generale Tip), Carlo Giordano (co-fondatore e ceo Immobiliare.it), Paolo Cereda (co-fondatore e cmo 7Pixel), Peter Gomez (co-fondatore de Il Fatto Quotidiano e direttore de ilfattoquotidiano.it). L’intervento finale è stato di Stefano Boeri, architetto ordinario di Urbanistica al Politecnico, fondatore insieme a Pierpaolo Tamburelli della piattaforma digitale the Tomorrow, che propone le conversazioni via email tra un gruppo selezionato di intellettuali europei ed extraeuropei di diverse discipline, spazio aperto anche al contributo di tutti i cittadini europei.

Da sinistra Luca Azzali, Matteo Monfredini, Matteo Bettoni, Nazzareno Gorni e Alberto Miscia

Da sinistra Luca Azzali, Matteo Monfredini, Matteo Bettoni, Nazzareno Gorni e Alberto Miscia