Carta e digitale: come stanno cambiando le redazioni di Stampa, Financial Times, Trinity Mirror e Le Soir

Cambiare la cultura redazionale rimane una delle questioni più spinose per i giornali che cercano di adattarsi al nuovo panorama digitale. Al World Publishing Expo Newsroom Summit che si è tenuto il 13 e 14 ottobre ad Amsterdam, direttori e manager provenienti da quattro importanti gruppi editoriali europei hanno condiviso le loro esperienze sul tema. L’innovazione made in Italy è stata raccontata da Marco Bardazzi, digital editor della Stampa. E’ stata poi la volta di Alison Gow, editor for digital innovation del Trinity Mirror, seguita da Didier Hamann del quotidiano belga Le Soir e da Lisa MacLeod del Financial Times.

Ecco in un articolo di Themediabriefing.com quali sono stati i loro i consigli: clicca qui per leggerli.

Marco Bardazzi, digital editor della Stampa

Marco Bardazzi, digital editor della Stampa

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Sky e Wavemaker in coro dal Wired Next Fest: data scientist e content manager cercansi

Il dibattito sulla crisi delle news ha bisogno di fare i conti con la realtà dei fatti

Fnsi-Uspi, primo contratto per i periodici locali. C’è anche il redattore web