Mercato

15 ottobre 2014 | 10:36

All’agenzia n.p.r. le media relations del gruppo Lo Conte

E’ l’agenzia n.p.r. Relazioni Pubbliche ad essere stata scelta per affiancare l’azienda Lo Conte nella realizzazione e gestione strategica delle attività di Media Relations e di Relazioni Pubbliche per tutti i brand del gruppo, specializzato nella produzione di farine speciali, ingredienti e decorazioni per dolci.

Il Gruppo Lo Conte – si legge in una nota – nasce da un’esperienza di tre generazioni nel settore dei cereali. E’ stata la prima azienda a diversificare il settore delle farine già nel 1980 con Le Farine Magiche. Da allora ha innovato continuamente grazie ad un settore di R&S all’avanguardia. Con l’acquisizione nel 2013 di Molino Vigevano, storico marchio di farine speciali, Lo Conte diventa sempre più uno dei punti di riferimento della grande distribuzione a livello europeo. Della famiglia Lo Conte fanno parte anche Decorì, la linea di decorazioni, ingredienti e accessori per i dolci e il cake design, nata nel 1998; la linea Kzero che offre ingredienti per dolci senza zucchero e senza calorie; FormaOk, un metodo per un’alimentazione completa e bilanciata; e infine le farine e i lieviti con il marchio in licensing ‘La Prova del Cuoco’, frutto della pluriennale collaborazione tra Rai e Gruppo Lo Conte.

La consulenza dell’agenzia n.p.r. – continua la nota – avrà come obiettivo di medio e lungo periodo quello di incrementare la corporate reputation e la brand awareness del gruppo Lo Conte e dei singoli marchi che lo compongono, mediante lo sviluppo di una strategia di comunicazione corporate, che comprenderà attività sia di carattere istituzionale che legate ai diversi prodotti. In particolare, le attività di relazioni con i media sviluppate dall’agenzia n.p.r consisteranno nella gestione sistematica dei rapporti con i principali operatori del settore, con i media specializzati, ma anche generalisti ed economici, e gli opinion leader della Rete (media online, blogger, foodblogger), al fine di costruire e mantenere nel tempo una rappresentazione mediatica favorevole (goodwill) dell’azienda, del brand e dei suoi prodotti.