Urbano Cairo sulla lite Santoro-Travaglio: Michele ha difeso il diritto replica. Comunque io non intervengo sulla linea politica

(TMNews) “Santoro ha fatto bene a riaffermare il principio che Servizio Pubblico offra a tutti la possibilità di dire quello che pensano e anche di replicare”. Lo ha dichiarato Urbano Cairo, editore di La7, commentando lo scontro in diretta fra Michele Santoro e Marco Travaglio durante l’ultima puntata di Serivzio Pubblico.

“Ho parlato solo con Santoro. Travaglio non lo sento mai. Io ho fatto un accordo con Michele: lui è libero di fare il talk con chi vuole, ha scelto Travaglio, che ha dato ottimi contributi”, ha detto ancora Cairo, precisando tuttavia che non intende “buttare giù” nessuno in un ipotetico gioco della torre.
“Travaglio è molto bravo nel fare le domande. Ma è giusto che anche a lui possano fargliene. Non è reato di lesa maestà ricevere domande da un ragazzo genovese (un angelo del fango) che ha dimostrato personalità anche di fronte a Beppe Grillo. Ero pienamente d`accordo con Santoro quando diceva che Burlando doveva poter dire la sua”. “Comunque”, ha detto ancora l’editore di La7, “io non intervengo sulla linea politica, Santoro sceglie in assoluta libertà ospiti e collaboratori”.

Urbano Cairo (foto Olycom)

Urbano Cairo (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Lotti: il problema della Serie A era il valore troppo basso. L’assegnazione dei diritti a Mediapro fa ben sperare

Cairo: dal mio arrivo in Rcs, nel 2016, debito sceso di 8 milioni ogni mese

I principali programmi di Zelig Tv. Dal 25 febbraio sul 243 dtt, web tv da aprile