Da San Francisco tante novità per i servizi cloud di Microsoft

Microsoft sta puntando fortemente sul cloud computing, cioè sulla ‘nuvola informatica’, le tecnologie che consentono di utilizzare risorse hardware e software distribuite e ‘virtualizzate’ nella Rete.
All’evento che si è tenuto a San Francisco il 20 ottobre, il ceo Satya Nadella ha sottolineato i punti di forza del cloud di Microsoft – l’adattabilità a ogni dispositivo, il linguaggio di programmazione e la sicurezza – annunciando diverse novità.
Ecco le principali, di cui si parla anche sul blog internazionale di Microsoft:
– l’arrivo delle nuove Virtual Machines Serie G, le più importanti macchine virtuali disponibili nel settore del cloud pubblico;
– la disponibilità di Azure Premium Storage, un nuovo tipo di storage basato su Ssd (unità a stato solido) e progettato per supportare carichi di lavoro ad alta intensità;
– la disponibilità di Microsoft Cloud Platform System powered by Dell, una appliance integrata e consistente con Azure, da installare on-premises;
– la partnership con Cloudera e CoreOS che estendono il portfolio Microsoft Open Technologies di Azure, unitamente all’annuncio di partnership con Docker, grazie al quale i contenitori applicativi oggi disponibili in Azure su sistemi Linux saranno presto disponibili per Windows, rendendo possibili applicazioni distribuite su multipiattaforma;
– un nuovo Azure Marketplace.

Il video dell’evento di San Francisco si può vedere  sul News Center di Microsoft

Satya Nadella, ceo di Microsoft

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Tim, domani in Agcom analisi preliminare su separazione rete

Elena Mirò lancia con Privalia il suo digital temporary shop

Reteconomy acquisisce Bike Channel, canale Sky dedicato al ciclismo