23 ottobre 2014 | 10:22

No alla discriminazione: ecco in anteprima la campagna di Famiglia Cristiana, Avvenire, Armando Testa e Fisc

‘Anche le parole possono uccidere’: è questo il titolo della nuova campagna contro la discriminazione che verrà presentata oggi alle ore 12 presso la Sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio. Incentrata sul ‘rispetto verso il non-uguale’, è la prima delle cinque campagne pubblicitarie su temi di rilevanza sociale legati all’attualità che Famiglia Cristiana, Avvenire, Armando Testa e Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici) stanno preparando “per promuovere una cultura della consapevolezza, stimolare la riflessione e la discussione e fornire uno strumento alla crescita personale e sociale”. Le prossime saranno contro la droga, il bullismo, la violenza sulle donne e la violenza verbale.



‘Anche le parole possono uccidere’ ha ottenuto il Patrocinio della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica e fa emergere l’impatto distruttivo della discriminazione che attraverso il linguaggio colpisce in modo grave il suo bersaglio.

Alla presentazione interverranno – dopo il saluto introduttivo della presidente della Camera Laura Boldrini – Antonio Sciortino, direttore Famiglia Cristiana, Marco Tarquinio, direttore Avvenire, Francesco Zanotti, presidente Federazione italiana settimanali cattolici, Marco Testa, presidente Gruppo Armando Testa. Moderatore Roberto Bernocchi, docente Comunicazione sociale e responsabile Csr Gruppo Armando Testa. L’appuntamento sarà trasmesso in diretta sulla webtv della Camera.