Scelte del mese

27 ottobre 2014 | 10:15

Vodafone – Tre miliardi per la banda larga

Aldo Bisio

Aldo Bisio

Vodafone, il gigante inglese delle tlc, ha deciso di allargare la propria area di business in Italia e si butta nella costruzione di una propria rete in fibra per la banda larga: perché il futuro è nello sviluppo dei dati e nei servizi alle imprese e non nella guerra delle tariffe sul mobile. Una nuova politica che si rifletterà anche nella comunicazione.

Vodafone manda in pensione lo Zoo – quello dell’orso Abatantuono, del pinguino Elio e della foca Littizzetto – depone l’ascia di guerra nella battaglia dei prezzi con la concorrenza e si butta nella costruzione di una propria rete in fibra per la banda larga. Mettendo a disposizione una bella fetta del suo piano di investimenti Project Spring da 3,6 miliardi di euro. Il gigante inglese delle tlc, leader anche in Italia nel mobile, ha ufficializzato la virata ai primi di ottobre, sfruttando la vetrina del convegno annuale ‘Cambiare per cambiare’, sullo stato del digitale in Italia, organizzato dalla società di consulenza Between a Capri. L’amministratore delegato Aldo Bisio è stato netto: “Non c’è dubbio che il futuro sia nello sviluppo del traffico dati. Puntiamo alle aziende come clienti per aiutarle a fare i conti con tutta la problematica digitale. Lavoriamo alla costruzione di una nostra rete in fibra per la banda larga. Per ora non stiamo considerando alleanze con altri operatori”.

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 454 – Ottobre 2014