Protagonisti del mese

27 ottobre 2014 | 15:19

Antonello Giacomelli – Intervista al sottosegretario alle Telecomunicazioni

YouTube? Mio figlio crede sia il servizio pubblico.

Non è un paradosso quello che racconta Antonello Giacomelli, sottosegretario con delega alle Telecomunicazioni, per testimoniare come “il mondo sta cambiando e ci sta cadendo addosso, mentre il duopolio Rai-Mediaset è una stagione conclusa e la Rete, che si chiami Google o Netflix, è una rivoluzione di modello con cui dobbiamo fare i conti”. Come? Lo racconta in questa intervista. “Non ho tutte le risposte”, dice. “Ma penso che nel sistema delle televisioni, delle normative, delle industrie creative si debba trovare il modo per stare in questo contesto nuovo” .

Antonello Giacomelli

Antonello Giacomelli

“Con tutto il rispetto per i giornalisti che si esercitano sull’esegesi del patto del Nazareno dobbiamo renderci conto che ormai il mondo sta cambiando e sta cadendoci addosso. Il duopolio Rai-Mediaset è una stagione più che conclusa, la Rete, che si chiami Google o Netflix, è una rivoluzione di modello. Non ho tutte le risposte, penso però che nel sistema delle televisioni, delle normative, delle industrie creative, in quello professionale e in quello degli strumenti della cultura dobbiamo trovare i modi per stare in questo contesto nuovo”.

Ci voleva Antonello Giacomelli, l’ex vice sindaco di Prato salito al rango di sottosegretario alle Telecomunicazioni del governo Renzi, per certificare ufficialmente che, merito o demerito della Rete, anche qui da noi le cose cambiano, ed è con questo atteggiamento laico e realista che sta mettendo mano al settore della comunicazione.

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 454 – Ottobre 2014

Scarica subito la tua copia digitale.