New media

28 ottobre 2014 | 15:49

Fondazione Mondo Digitale e Google lanciano workshop e laboratori hi-tech per combattere la dispersione scolastica

(ANSA) Laboratori e workshop per riqualificare i giovani grazie a conoscenze e competenze digitali: è questo il cuore del progetto ‘call for youth’, elaborato da Fondazione Mondo Digitale e Google per combattere la dispersione scolastica puntare all’inserimento professionale.

Promossa in collaborazione con Miur, Regione Lazio e Roma Capitale, l’iniziativa partirà nel 2015 con il coinvolgimento di imprenditori, coach, maker, esperti di management e docenti. L’obiettivo è offrire a migliaia di giovani un’esperienza per scoprire le opportunità dell’economia digitale.

Il progetto si propone anche di favorire l’incontro tra giovani e imprese tradizionali per aiutare le aziende italiane a sperimentare l’integrazione del digitale all’interno dei processi produttivi. ”Combattere la dispersione scolastica è una priorità che rende necessario sperimentare nuove strategie” ha detto il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.

Per il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ”investire sulle nuove professioni digitali è fondamentale per produrre innovazione e per rendere sempre più competitivo il nostro sistema produttivo”, mentre per il sindaco di Roma, Ignazio Marino, tali iniziative ”rispondono all’esigenza fondamentale di questo momento storico: connettere i giovani con il mondo del lavoro sfruttando la loro risorsa migliore: la predisposizione all’innovazione”. ”Da tempo ci impegniamo per accompagnare il made in italy verso il digitale, ha aggiunto Giorgia Abeltino, responsabile Relazioni istituzionali di Google in Italia, e scommettiamo sui giovani come evangelizzatori digitali dell’economia italiana”. (Ansa, 28 ottobre 2014).

Stefania Giannini

Stefania Giannini