Editoria

01 dicembre 2014 | 15:33

La Gazzetta dello Sport studia un nuovo canale Tv a partire dal 2015

(ITALPRESS)  Appena uscita lo scorso 17 novembre la ‘Gazzetta dello Sport’ rinnovata nella grafica e nella formula editoriale, alla redazione del quotidiano sportivo di Rcs sono al lavoro per studiare il nuovo canale televisivo della ‘rosea’ che verra’ lanciato all’inizio del 2015.

Un progetto che, come spiega Andrea Monti, direttore della ‘Gazzetta dello Sport’, sul nuovo numero di Prima Comunicazione, impegnera’ tutti i giornalisti della testata.

“E’ una grande sfida – afferma – credo proprio che saremo i primi in Italia ad avere un ciclo completo che parte dalla carta per finire a un canale televisivo free”. Un canale che probabilmente non potra’ contare sui diritti dei maggiori eventi, almeno nel calcio, e quindi puntera’ molto sui commenti e gli approfondimenti. “Chiunque frequenti un bar sa che il livello di competenza del pubblico sportivo si e’ elevato enormemente”, replica Monti.

“Il puro notiziario, la cronaca, la si puo’ trovare ovunque, sempre e gratis, a cominciare dal nostro sito Internet. Un giornale oggi, senza dimenticare l’esistenza delle notizie, deve puntare sull’esclusiva, sull’approfondimento, sul ritratto del personaggio, sulle storie. Insomma, alla fine della giornata per il giornale si deve selezionare l’esclusivita’, l’originalita’, l’eccellenza di quanto si e’ prodotto. La televisione che stiamo preparando, puo’ essere tranquillamente un canale all news confezionato con gli high-light di cui ovviamente disporremo. Il live degli eventi non e’ mai stato una nostra specifica caratteristica. Lo sport vive di tre elementi: emozione, passione e competenza. L’emozione la genera l’evento che, pero’, arriva a costare centinaia di migliaia di euro ed e’, di conseguenza, irraggiungibile”, conclude. (ITALPRESS)