Mercato

01 dicembre 2014 | 16:11

Tv Sorrisi e Canzoni e Silver insieme con un calendario benefico per l’associazione Enzo B

Silver, TV Sorrisi e Canzoni e l’Associazione ENZO B  promuovono insieme l’Adozione Internazionale con il calendario benefico 2015.

Il calendario 2015, disegnato da Guido Silvestri, in arte Silver – il padre del celebre Lupo Alberto e dei protagonisti della fattoria Mc Kenzie, che quest’anno festeggia i 40 anni di attività – sarà dedicato all’Adozione Internazionale, tema di cui spesso si parla in toni negativi e drammatici.

Come riporta il comunicato, è importante invece fare una riflessione a 360 gradi, che metta al centro i più piccoli, le famiglie e le loro difficoltà economiche ed emotive, ma anche la gioia, la felicità, la costruzione di un progetto di famiglia capace di accogliere un bambino proveniente dai Paesi più disparati del Mondo. Questo calendario vuole in parte raccontare alcuni aspetti della procedura adottiva, dei luoghi comuni e dei pregiudizi che ancora sono presenti nella società italiana.

Il tutto realizzato attraverso lo sguardo ironico e pungente dei personaggi disegnati da Silver, Enrico la Talpa e sua moglie Cesira. L’intento è quello di diffondere la sensibilità e la consapevolezza sull’adozione internazionale e sostenere la campagna “Avrò cura di te” sul Sostegno a Distanza, uno strumento per poter aiutare quei bambini che non possono essere invece adottati.

Il calendario è realizzato in collaborazione con TV Sorrisi e Canzoni e sarà venduto esclusivamente insieme al settimanale in edicola dal 2 al 9 dicembre al prezzo di 4,90 euro oltre al costo della rivista. Successivamente sarà possibile acquistare il calendario sul sito di Enzo B Onlus http://enzob.it/.

I proventi della vendita del calendario contribuiranno all’aiuto nel Sostegno a Distanza di minori e delle loro comunità negli oltre 20 Paesi di Africa, Asia, America Latina ed Est Europa dove opera Enzo B Onlus.

I beneficiari del Sostegno a Distanza sono bambini abbandonati, in condizioni di disagio familiare e sociale, adolescenti non scolarizzati, giovani ragazze di famiglie indigenti, donne in difficoltà economica e/o abitativa, minori disabili.