Protagonisti del mese

02 dicembre 2014 | 10:21

Giornalisti e politica – Fabrizio Roncone, il guastatore

Ancora troppo presto per parlare di ‘ronconismo’ come stile giornalistico, ma potremmo essere sulla strada. Fabrizio Roncone si è costruito una peculiarità denunciando soprusi e malaffare con nomi e cognomi, facendo incursioni nei palazzi della politica, personalizzando le interviste con il pregio della brevità e di domande dirette e scomode.

Fabrizio Roncone

Fabrizio Roncone

Era la sera del 12 gennaio del 1980 quando gli abitanti di via Vejo, quartiere romano Appio-Latino, posarono le forchette sulla tavola o distolsero lo sguardo dal televisore per correre alla finestra. A farli sobbalzare furono una decina di colpi di arma da fuoco e poi un prolungato stridore di gomme. Qualcuno fece in tempo a scorgere un’auto che si allontanava a gran velocità, altri scesero in strada. Il primo fu un ragazzo di 16 anni, Fabrizio, che era sceso di tre piani saltando i gradini quattro o cinque per volta. Credeva di correre per soddisfare una curiosità e invece stava correndo incontro alla svolta della sua vita.
In pochi minuti, con lampeggianti e sirene, giunsero sul posto una quindicina di auto della polizia: alcune si infilarono nel garage del condominio, altre ne bloccarono l’accesso.

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 455 – Novembre 2014

Clicca qui per scaricare subito la tua copia digitale