Dati auditel di lunedi 1 dicembre

Di seguito riportiamo i dati auditel relativi ad audience e share di lunedi 1 dicembre

Mediaset:

(ITALPRESS)  Il film Biancaneve e il cacciatore con Kristen Stewart in onda su Canale 5 ha fatto registrare 4.165.000 spettatori e il 17.42% di share.

Rai:

(ITALPRESS) “Qualunque cosa succeda Giorgio Ambrosoli” in onda su Rai1 ieri ha ottenuto 4 milioni 108 mila spettatori e uno share del 15.27. La serata televisiva prevedeva su Rai2 un nuovo appuntamento con il programma “La papera non fa l’eco” che ha realizzato 1 milione 155 mila spettatori e uno share del 4.20. Su Rai3 lo Speciale “Chi l’ha visto?” ha raggiunto 2 milioni 867 mila spettatori e uno share del 10.67. In seconda serata ancora vincente “Porta a porta” con 1 milione 435 mila spettatori e uno share del 12.89. Da segnalare su Rai1 alle 12.00 “La prova del cuoco” con 2 milioni 206 mila spettatori e uno share del 17.42 e nel pomeriggio alle 16.45 “La vita in diretta” con 2 milioni 509 mila e il 18.54. Bene nell’access prime time “Affari tuoi” con 5 milioni 678 mila e il 19.87.

La speciale classifica dei programmi piu’ visti sui canali digitali specializzati ha visto al primo posto su Rai Movie alle 21.15 il film “Il solitario del Rio Grande” con 486 mila speattatori e uno share dell’1.79; al secondo posto su Rai 4 alle 21.19 la nuova serie “La saga dei Nibelunghi” che ha segnato 452 mila e l’1.62; terza posizione su Rai Yoyo alle 17.37 per un cartone della serie “Masha e Orso” con 405 mila e il 3.12. Ottimo risultato su Rai Sport 1 alle 23.00 per la seconda parte de “Il processo del lunedi’” con 183 mila e l’1.15. Vittoria delle reti Rai in prima serata con 10 milioni 455 mila spettatori e uno share del 37.03 e nell’intera giornata con 4 milioni 131 mila e il 37.51. (Italpress, 2 dicembre 2014).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi