Comunicazione

09 dicembre 2014 | 15:19

Il Vaticanao aderisce alla campagna contro le minacce ai minori sul web

(askanews)  Il Vaticano aderisce alla campagna internazionale di mobilitazione “Stop alle minacce su internet”, nel contesto del 25esimo anniversario della convenzione sui Diritti dell’Infanzia.
“Il Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, in collaborazione con il Bureau International Catholique de l’Enfance (Bice), ha voluto organizzare questo incontro per celebrare il 25esimo anniversario della Convenzione relativa ai diritti dell’infanzia, e dare visibilità a questa nuova ed assai preoccupante forma di violenza contro giovani e giovanissimi, che viene ad aggiungersi ad una lunga lista di altre forme di violenza e di asservimento dei minori che già conosciamo”, ha detto il card. Peter Kodwo Appiah Turkson, presidente del dicastero vaticano, in una conferenza stampa sul tema “Molestie su internet: una nuova forma di violenza da prendere in considerazione”.Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Olivier Duval, presidente del Bice, Laetitia Chanut, ex-vittima di cybermolestie e testimonial della campagna del Bice “Stop alle molestie su internet”, Flaminia Giovanelli, Sottosegretario del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace e don Fortunato Di Noto, fondatore dell’Associazione Meter.

Quest’ultimo ha presentato “In riga su internet”, nuova campagna nazionale che la sua associazione, Meter onlus, lancia per raggiungere, da oggi a novembre dell’anno prossimo, “il più ampio numero possibile di studenti in Italia, sia nativi digitali che mobile boom (i più piccini, quelli cresciuti con il tablet in mano)”. ( ASKAnwes 9 dicembre 2014)