Oi e Slim intendono riaprire il discorso per acquistare Tim Brasil

(MF-DJ) Si ritorna a parlare di offerta per Tim Brasil e di possibile spezzatino successivo. Gli attori di questa operazione, si legge su Repubblica, sarebbero il campione nazionale Oi e Claro del magnate Carlos Slim che attraverso la banca d’affari Btg Portugal arriverebbero a mettere sul piatto una cifra pari a 15 mld dollari, valutando la controllata brasiliana di Telecom I. 7,5 volte l’Ebitda.
Una cifra comunque, prosegue il giornale, ancora molto al di sotto di quella che richiede il cda di Telecom I. per esaminare la proposta. Oi ha rialzato la testa all’indomani dell’annuncio della cessione di Portugal Telecom ai francesi di Altice per 7,4 mld di euro, un’operazione che le permette di di abbassare l’indebitamento arrivato a 16 mld. Ma nel frattempo era stata la stessa Tim Brasil a mettere nel mirino Oi per una possibile fusione che farebbe scaturire grandi sinergie tra i due gruppi.

Una mossa, conclude il quotidiano, che permetterebbe a Slim di beneficiare del consolidamento del mercato (gli operatori mobili passerebbero da 4 a 3) senza sborsare un dollaro. Mentre Telefonica, l’ispiratrice dell’operazione spezzatino Tim, è al momento impegnata nell’acquisizione di Gvt. ´MF-DJ 11 dicembre 2014`

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci