Mercato

15 dicembre 2014 | 11:04

Gardaland, sono state completate le montagne russe più alte

Sarà un Dive Coaster, ovvero una montagna russa con caduta in picchiata verticale, la novità 2015 di Gardaland. Il tracciato, completato in questi giorni,  prevede una caduta in picchiata verticale di ben 85 gradi di inclinazione da un’altezza di 42,5 metri a 100 km/h.

Come riporta il comunicato, sarà un’attrazione decisamente adrenalinica, elettrizzante che coinvolgerà tutti i sensi, farà battere il cuore e tremare le gambe… Dopo la salita, qualche breve interminabile istante su un tratto piano ed ecco… l’improvvisa discesa in picchiata che farà precipitare verso il basso, a gran velocità, i suoi temerari passeggeri. Sfioreranno il terreno, i piloni e numerosi ostacoli, passeranno attraverso straordinarie sensazioni di vuoti d’aria, sospesi tra folli inversioni, capovolgimenti a testa in giù, torsioni su grandi spirali e rotazioni a 360°. Sarà un’esperienza indimenticabile, sensazionale, emozionante, intensa, una corsa tra terra e cielo con colpi di scena e ostacoli improvvisi. Nulla potrà battere la potente scarica di adrenalina provata da chi sfreccerà sui suoi convogli a folle velocità!

Il percorso del Dive Coaster – che si estende su oltre 13.000 metri quadrati, pari alla superficie alare di ben 25 Boeing 747 Jumbo – è  nel suo genere, il più lungo d’Europa e si staglia, elegante e imponente,  nell’area spaziale del Parco tra Space Vertigo e Flying Island.
Nel frattempo continuano incessanti le attività di scavo degli scienziati di Operation Orange: dopo aver riportato alla luce alcuni elementi della misteriosa installazione sepolta nel terreno – una rampa di lancio, una stazione di imbarco e dei binari – gli scienziati scoprono una singolare struttura ellittica e un particolare logo sulla sua superficie. A cosa servirà quella struttura? La risposta è sul sito gardaland2015.it