15 dicembre 2014 | 16:28

In vendita al Vittoriale degli Italiani i cipressi dannunziani

Il 19 settembre 2014 una tempesta ha colpito Gardone Rivera e il Vittoriale degli Italiani, complesso di edifici, vie, piazze, un teatro all’aperto, giardini e corsi d’acqua, eretto tra il 1921 e il 1938 da Gabriele d’Annunzio. Dai cipressi dannunziani caduti – dieci splendidi esemplari – il presidente del Vittoriale Giordano Bruno Guerri ha fatto ricavare mille sezioni numerate, uniche, delle ‘fette’ d’albero con impresso a fuoco il logo del Vittoriale e la frase ‘Cipresso dannunziano caduto della tempesta del 19 settembre 2014 e vivo nel ricordo degli amici del Vittoriale’.

Le sezioni di cipresso sono messe in vendita dalla Fondazione del Vittoriale degli Italiani: le più grandi sono disponibili al prezzo di 49 euro, quelle di misura più piccola a 25. Sono acquistabili online sul sito ufficiale www.vittoriale.it e presso il bookshop del Vittoriale a Gardone Riviera, un’opportunità per i collezionisti e per tutti gli estimatori di d’Annunzio, ma anche un’occasione per sostenere il lavoro della Fondazione e la cura di uno dei musei più visitati d’Italia.

Il Vittoriale, infatti, dal 1° gennaio 2010 è stato privatizzato e dunque non riceve finanziamenti statali, dà lavoro a 43 persone e ha invertito la tendenza a un calo di visitatori in atto da decenni. Negli ultimi cinque anni ha assunto personale e realizzato utili di bilancio che vengono investiti in manutenzione, migliorie e acquisto di documenti, e incrementa il turismo e l’economia del Garda, a conferma e prova che la cultura può essere davvero la nostra ricchezza.

Giordano Bruno Guerri (foto Olycom)

Giordano Bruno Guerri (foto Olycom)