TLC

16 dicembre 2014 | 16:08

Marco Patuano, ad di Telecom Italia, connettere l’intero paese con la migliore infrastruttura a banda ultralarga fissa e mobile per sostenere lo sviluppo

(MF-DJ) “Connettere l’intero Paese con la migliore infrastruttura a banda ultralarga fissa e mobile per sostenere lo sviluppo di tutto il territorio è l’obiettivo per il quale stiamo realizzando importanti investimenti. Un’attività nella quale siamo impegnati senza sosta, tanto che già oggi abbiamo coperto in fibra oltre 100 città, un numero superiore ai nostri piani originali, abbiamo superato le nostre stesse previsioni di copertura anche con il servizio 4G servendo oltre 2.500 comuni e offriamo a 120 città il servizio 4G Plus”.
Lo ha detto l’a.d. di Telecom Italia, Marco Patuano, alla presentazione del 3* rapporto “Italia Connessa – Agende Digitali Regionali”, che presenta una fotografia aggiornata dello sviluppo digitale in Italia. “Per garantire la sostenibilità di questo impegno sono indispensabili certezza delle regole e semplificazione delle norme, unite allo sviluppo di piattaforme e servizi integrati a livello Paese che favoriscano l’effettiva domanda di digitalizzazione da parte degli individui. Solo in questo modo saremo in grado di colmare il gap con il resto dei Paesi dell’Unione Europea. Questa terza edizione – ha aggiunto Patuano – consolida il ruolo di Italia Connessa come punto di partenza di un percorso che deve puntare ad accelerare il processo di attuazione dell’Agenda Digitale nel Paese. I dati confermano come il divario digitale in Italia resta soprattutto di tipo culturale, legato cioè alla domanda di servizi on line e alla alfabetizzazione digitale complessiva e, con Italia Connessa, Telecom Italia intende aiutare le Regioni a definire le proprie priorità e la propria agenda digitale”.

Il comune di Capannori è risultato vincitore del Contest “Italia Connessa”, bandito da Telecom Italia lo scorso luglio al fine di promuovere la cultura dell’innovazione tra le amministrazioni locali e rivolto ad oltre 118 comuni italiani di medie dimensioni, con una popolazione compresa tra i 15.000 e 50.000 abitanti. Nel territorio del comune di Capannori, Telecom Italia realizzerà le infrastrutture ultrabroadband fisse (NGN) e mobili di ultima generazione (4G Plus) in anticipo rispetto ai propri piani di sviluppo.

Della giuria hanno fatto parte: Luca De Biase (Editor di innovazione al Sole 24 Ore e Nòva24), Gabriele Falciasecca (Presidente della Fondazione Marconi), Anna Masera (Capo dell’Ufficio Stampa e Responsabile della Comunicazione della Camera dei Deputati), Salvatore Lombardo (AD di Infratel Italia), Cesare Avenia (Presidente di Ericsson Telecomunicazioni S.p.A e di Assotelecomunicazioni), Franco Fontana (Direttore della LUISS Business School) e Paolo Coppola (Deputato del PD e Presidente del Tavolo Permanente per l’Innovazione e l’Agenda Digitale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri).

Marco Patuano

Marco Patuano