16 dicembre 2014 | 16:30

Antonio Caprarica lascia Agon Channel: “Redattori sfruttati, lavoriamo nei container”

Dopo soli 15 giorni dall’inizio delle trasmissioni di Agon Channel, il canale televisivo con sede in Albania lanciato da Francesco Becchetti, Antonio Caprarica ritira ‘con effetto immediato’ la sua firma come direttore delle news e degli approfondimenti, in polemica con l’editore che non garantirebbe gli strumenti e le risorse per realizzare le news in quella che si è rivelata la “tv delle repliche”. Per questo Caprarica si riserva anche azioni legali a tutela della sua immagine. Lo riporta Repubblica.it.

Caprarica e Becchetti alla presentazione di Agon Channel a Milano qualche settimana fa

Caprarica e Becchetti alla presentazione di Agon Channel a Milano qualche settimana fa

“Mi sono dimesso per giusta causa – ha detto Caprarica – per la mancanza assoluta delle strutture e del personale minimi per mandare in onda e confezionare un tg. Se questa è la tv del futuro, io non intendo starci”. E ancora: “Mi sono ritrovato a montare i servizi nei container, con una redazione di 9 persone che doveva realizzare tutti i tg, due ore di programma del mattino e un’ora di approfondimento serale. Non un producer, un autore, nemmeno una segretaria di redazione. E un solo apparecchio telefonico per tutti ma non una stampante”.

“Ho più volte rappresentato la situazione a Becchetti senza alcun risultato”, ha concluso Caprarica. “In queste condizioni, la mia storia e dignità professionale, e soprattutto i doveri di onestà verso il pubblico, mi impongono di ritirare la mia firma e lasciare Agon Channel, riservandomi ogni azione a tutela della mia immagine”.

Approfondisci su Repubblica.it