Mercato

17 dicembre 2014 | 15:46

Il comune di Milano e Futuro@lfemminile presentano corsi gratuiti d’informatica dedicati alle donne milanesi

Conoscere e utilizzare al meglio i principali programmi di informatica, da Word a Excel a Internet Explorer partecipando a corsi gratuiti, per migliorare la propria formazione e avere una chance in più anche nella ricerca di un lavoro: è l’opportunità offerta da futuro@lfemminile – il Progetto di Responsabilità Sociale di Microsoft Italia con Asus e Avanade – grazie all’iniziativa donne@lcomputer promossa dall’Assessorato alle Politiche sociali e Cultura della Salute.

Come riporta il comunicato, dal 2011 sono state oltre 1.500 le donne che hanno partecipato alla formazione: l’obiettivo dell’edizione 2015 è di raggiungere più di 300 donne nel capoluogo lombardo. I corsi avranno luogo da lunedì 26 gennaio al 6 febbraio 2015 presso il Centro Servizi di Sant’Elembardo, Via Sant’Elembardo 4. Sono previste quattro ore di lezione per tipologia di corso (Word, Excel o Internet), si svolgeranno dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.  Al termine del corso sarà rilasciato un diploma di partecipazione utile ad attestare le competenze acquisite. Per iscriversi è possibile chiamare a partire dal 18 dicembre la segreteria organizzativa al numero 02 43810223 o scrivere una email all’indirizzo donnealcomputer2015@westland.it  L’iscrizione è aperta fino ad esaurimento posti. Ai corsi parteciperanno anche donne selezionate dai Servizi sociali del Comune di Milano.

“Grazie al contributo dei privati sarà possibile offrire anche quest’anno corsi di formazione gratuiti presso una sede del Comune a trecento donne che impareranno ad usare il computer e i principali programmi utilizzati per svolgere ormai ogni lavoro d’ufficio. Il corso è una opportunità per migliorare la propria preparazione e acquisire capacità e conoscenze a volte indispensabili anche solo per presentare un curriculum ed essere presi in considerazione. Tutto questo è possibile grazie al contributo di futuro@lfemminile e Microsoft Italia con cui l’Amministrazione comunale ha instaurato un rapporto di proficua e concreta collaborazione da oltre tre anni. Oltre a chi farà domanda, parteciperanno al corso anche donne selezionate dai Servizi sociali nell’ambito delle attività di reinserimento lavorativo e sociale”, ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Sociali, Pierfrancesco Majorino.

“Microsoft è orgogliosa di poter rinnovare anche quest’anno la partnership con il Comune di Milano, per sviluppare progetti interessanti per i cittadini”. Ha dichiarato Roberta Cocco, Direttore National Plan per l’area Wester Europe di Microsoft e responsabile di futuro@alfemminile. “Il successo di donne@lcomputer, giunto alla sesta edizione, dimostra l’importanza di iniziative che vedono coinvolti pubblico e privato per permettere alle donne di avere accesso a corsi di alfabetizzazione informatica. L’iniziativa si inquadra nel costante impegno di futuro@lfemminile, il progetto di responsabilità sociale di Microsoft Italia e dei suoi partner per supportare l’universo femminile grazie alle opportunità offerte dagli strumenti tecnologici.”

“La conoscenza di base delle tecnologie e dei più comuni pacchetti office è un’abilità diventata necessaria per entrambi i sessi, ma è evidente che lo sviluppare competenze informatiche apre nuove prospettive di miglioramento professionale e di vita soprattutto al sesso finora più penalizzato quale appunto quello femminile”, ha affermato Manuela Lavezzari, Marketing Manager di ASUS. “Le difficoltà del loro approccio al computer sono in alcuni casi determinate dagli strumenti culturali che esse possiedono o non possiedono, in altri casi dalla capacità del contesto sociale in cui vivono di poter offrire proposte concrete ed efficaci di accesso alle nuove tecnologie, infine dalla mancanza di disponibilità economica per poter accedere a corsi di formazione specifici. E’ necessario dunque che iniziative quali @donnealcomputer siano diffuse ovunque nel nostro Paese per moltiplicare le opportunità di formare e sviluppare nelle donne skill diventati indispensabili a favorire il loro ingresso o reintegro nel mondo lavorativo”.

“Siamo entusiasti di poter prendere parte per il secondo anno consecutivo ad un progetto come Donne @l computer. Durante la scorsa edizione la risposta dei nostri dipendenti è stata davvero sorprendente, segno che il nostro impegno nell’area della Corporate Social Responsibility viene recepito come un valore aggiunto sia internamente che esternamente ad Avanade. Infatti, si sono candidati volontariamente come docenti, felici di poter contribuire a Donne @l Computer promuovendo la tecnologia. Essere al fianco di Microsoft in questo tipo di iniziative ci consente di poter condividere la nostra conoscenza del mondo IT e la nostra propensione all’innovazione, in un modo del tutto diverso, aiutando chi ne ha bisogno. Questo per noi è un vero motivo di orgoglio.”  Ha dichiarato Stefano Angilella, HR Director di Avanade Italy. Per ulteriori dettagli consultare il sito www.futuroalfemminile.it.