18 dicembre 2014 | 17:07

Google News chiude in Spagna e il traffico sui siti dei giornali crolla del 15%. Chartbeat: più colpite le piccole realtà editoriali

Come anticipato ieri su Primaonline..it (INFOGRAFICA), il traffico internet su 50 siti di informazione spagnoli si è ridotto del 10-15% da quando Google ha chiuso il suo servizio News, e ha colpito soprattutto i piccoli siti. Lo dice Chartbeat. La chiusura di Google News è avvenuta due giorni fa in risposta alla nuova legge spagnola sulla proprietà intellettuale, in vigore dal gennaio 2015, che impone agli aggregatori di notizie il pagamento di una tassa agli editori dei quotidiani per la riproduzione o indicizzazione dei contenuti.Josh Schwartz, Data Scientist di Chartbeat (foto Themuse.com)

Per Josh Schwartz, capo analista di Chartbeat, la chiusura di Google News in Spagna potrebbe colpire soprattutto le piccole realtà editoriali, che con l’aggregatore di notizie godevano di maggiore visibilità. I grandi siti, invece, in Europa più che in Usa possono contare su ”un’audience diretta”, composta cioè da persone che si collegano direttamente alla homepage dei quotidiani, e quindi il loro traffico complessivo non dovrebbe risentire molto della chiusura di Google News.

Contro la chiusura, in settimana è scesa in campo l’associazione spagnola degli editori di giornali, che ha chiesto al governo di intervenire sulla tassa e ha ventilato la possibilità di aprire una trattativa con il colosso di Mountain View, come è già accaduto in Germania.