TLC

19 dicembre 2014 | 10:20

Telecom Italia è interessata a rilevare il 53,8% di F2i

(MF-DJ) Il cda di Telecom Italia, un appuntamento che doveva essere di routine, si è però prolungato per tutto il pomeriggio fino alla serata. L’incontro è stato dedicato all’analisi strategica del piano industriale in cantiere, ma è servito anche a fare il punto della situazione sulle partite aperte.

Lo scrive Il Sole 24 ore spiegando che sul fronte domestico c’è il dossier Metroweb e l’interesse di Telecom a rilevare il 53,8% di F2i. Due giorni fa c’è stato un vertice a palazzo Chigi sulla banda ultralarga e su Metroweb. Nessuna decisione è stata presa, ricorda il giornale precisando che dal tavolo è però uscita l’ipotesi, tentata nelle ultime settimane da Cdp, di fare di Metroweb il perno dello sviluppo della rete di nuova generazione con una formula “condominiale” -con la partecipazione cioè di tutti gli operatori tlc- e la Cassa nel ruolo di amministratore-azionista di maggioranza.

Impossibile conciliare le diverse posizioni e soprattutto convincere Telecom I. a essere della partita. Resta ancora in piedi, secondo quanto riferito dal quotidiano, l’ipotesi in cui sia Telecom ad assumere la maggioranza al 51% di Metroweb perché “bisogna dare una chance all’incumbent” che, di fatto, avendo la rete fissa come core business, è finora l’operatore che ha fatto più investimenti.

Sul fronte brasiliano, al di là dell’approccio prudente, non sarebbe caduta nel vuoto -conclude il giornale- l’apertura dell’a.d. di Oi, Bayard Gontijo, che ha invitato Telecom a discutere direttamente l’ipotesi di una fusione con Tim Brasil.(MF-DJ 19 dicembe 2014)