22 dicembre 2014 | 8:47

Nel 2014 il mercato degli ebook sale al 5% . L’abbonamento è la nuova sfida dei libri digitali nel 2015

(Corriere.itI giorni dell’eternità di Ken Follett (Mondadori, € 12,99), ultimo capitolo della trilogia Century; l’indagine di Montalbano La piramide di fango di Andrea Camilleri (Sellerio, € 9,99); il giallo La sirena di Camilla Läckberg (Marsilio, € 9,99). Sono gli ebook entrati più spesso, nel 2014, nelle classifiche delle librerie digitali — dodici — seguite da «la Lettura».

Subito dietro, nomi meno noti tra i lettori cartacei: il maestro spirituale Osho con La vita è semplicissima (Feltrinelli, € 0,99) e l’americana Abbi Glines con l’erotico per adolescenti di Irresistibile e Irragiungibile (Mondadori, € 4,99).

Gino Roncaglia (foto ebooklearn.com)

Gino Roncaglia (foto ebooklearn.com)

Segno di un mercato più maturo, che sviluppa caratteristiche proprie. Nei primi nove mesi del 2014, le novità uscite in digitale sono state 28.133, il 27% in più dello stesso periodo del 2013. Con la fetta di mercato degli ebook che, a fine 2014, raggiunge il 5% di quello complessivo del libro, contro il 3% di un anno fa (stime Aie).

Che il peso del digitale sia cresciuto, lo dimostra pure l’impegno degli editori nella campagna per parificare l’Iva dei titoli elettronici a quella dei cartacei. Così come la produzione da parte dei grandi store dei primi studi sulle abitudini di lettura: ad aprile Amazon ha reso noti i titoli più sottolineati (in vetta La coscienza di Zeno) e, pochi giorni fa, Kobo ha fatto sapere che il romanzo d’amore è il genere preferito dai suoi clienti, che leggono di più ad agosto e di domenica.

«Un’altra indicazione viene dai prezzi delle promozioni: meno bassi, perché minore è il bisogno di far conoscere il prodotto» osserva Gino Roncaglia, docente di Informatica umanistica all’Università della Tuscia. Diventato più solido il mercato, da seguire nel 2015 saranno le modalità di acquisto e di fruizione. «Come gli abbonamenti a pacchetto, da poco lanciati da Amazon con il servizio Unlimited» spiega Roncaglia. Senza dimenticare il self-publishing. Già nel 2014, se si considerano solo gli ebook più venduti sul Kindle Store, in vetta va Prima di dire addio di Giulia Beyman (€ 2,99), autrice fai-da-te. E il fenomeno, nota Roncaglia, «potrebbe crescere ancora, via via che si amplierà il mercato digitale»I giorni dell’eternità di Ken Follett (Mondadori, € 12,99), ultimo capitolo della trilogia Century; l’indagine di Montalbano La piramide di fango di Andrea Camilleri (Sellerio, € 9,99); il giallo La sirena di Camilla Läckberg (Marsilio, € 9,99). Sono gli ebook entrati più spesso, nel 2014, nelle classifiche delle librerie digitali — dodici — seguite da «la Lettura».
Subito dietro, nomi meno noti tra i lettori cartacei: il maestro spirituale Osho con La vita è semplicissima (Feltrinelli, € 0,99) e l’americana Abbi Glines con l’erotico per adolescenti di Irresistibile e Irragiungibile (Mondadori, € 4,99).

Segno di un mercato più maturo, che sviluppa caratteristiche proprie. Nei primi nove mesi del 2014, le novità uscite in digitale sono state 28.133, il 27% in più dello stesso periodo del 2013. Con la fetta di mercato degli ebook che, a fine 2014, raggiunge il 5% di quello complessivo del libro, contro il 3% di un anno fa (stime Aie).

Che il peso del digitale sia cresciuto, lo dimostra pure l’impegno degli editori nella campagna per parificare l’Iva dei titoli elettronici a quella dei cartacei. Così come la produzione da parte dei grandi store dei primi studi sulle abitudini di lettura: ad aprile Amazon ha reso noti i titoli più sottolineati (in vetta La coscienza di Zeno) e, pochi giorni fa, Kobo ha fatto sapere che il romanzo d’amore è il genere preferito dai suoi clienti, che leggono di più ad agosto e di domenica.

«Un’altra indicazione viene dai prezzi delle promozioni: meno bassi, perché minore è il bisogno di far conoscere il prodotto» osserva Gino Roncaglia, docente di Informatica umanistica all’Università della Tuscia. Diventato più solido il mercato, da seguire nel 2015 saranno le modalità di acquisto e di fruizione. «Come gli abbonamenti a pacchetto, da poco lanciati da Amazon con il servizio Unlimited» spiega Roncaglia. Senza dimenticare il self-publishing. Già nel 2014, se si considerano solo gli ebook più venduti sul Kindle Store, in vetta va Prima di dire addio di Giulia Beyman (€ 2,99), autrice fai-da-te. E il fenomeno, nota Roncaglia, «potrebbe crescere ancora, via via che si amplierà il mercato digitale»

http://ehibook.corriere.it/2014/12/21/nel-2014-il-mercato-digitale-sale-al-5-labbonamento-nuova-sfida-del-2015/