Protagonisti del mese

24 dicembre 2014 | 10:48

Ti racconto una storia

Parte anche in Italia Coca-Cola Journey, l’innovativo format di comunicazione on line ideato negli Stati Uniti due anni fa ed esteso ora anche al nostro Paese. Un esempio da manuale di brand publishing e di storytelling, due tendenze che emergono con forza sempre maggiore nel mondo della comunicazione. Vi spieghiamo come funziona.
Il 4 dicembre ha debuttato anche in Italia Coca-Cola Journey, l’innovativo strumento di comunicazione on line, simile più a un magazine che a un tradizionale sito aziendale, ideato dalla multinazionale delle bevande per instaurare un rapporto più stretto con il suo pubblico: i consumatori in primo luogo ma anche tutti gli altri stakeholder. Partito due anni fa negli Stati Uniti – come raccontiamo nella pagina seguente – ed esteso finora ad altri otto Paesi, Journey è un caso da manuale di brand publishing e di storytelling, le due tendenze che emergono con più forza nel mondo della comunicazione.
Brand publishing e storytelling sono in sostanza due modi di esprimere lo stesso concetto: il marchio che si fa editore in prima persona e che racconta le sue storie in modo brillante e accattivante (almeno nelle intenzioni), saltando l’intermediazione dei media classici. Un format molto più attrae­nte e coinvolgente, rispetto alla tradizionale comunicazione corporate, che il pubblico apprezza volentieri. L’87% dei consumatori – sostiene una ricerca internazionale diffusa in questi giorni da Edelman – desidera una relazione più stretta con i brand. Ed è proprio questo che Journey propone, sfruttando in modo efficace gli strumenti di interattività offerti dal web e dai social network.
“Journey è un modo molto innovativo di ripensare il vecchio sito aziendale, che va a sostituire (l’indirizzo è www.coca-colaitalia.it)”, spiega Vittorio Cino, direttore comunicazione e relazioni istituzionali di Coca-Cola Italia.

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 456 – Dicembre  2014