Protagonisti del mese

24 dicembre 2014 | 10:59

Sentieri sostenibili

Grazie all’utilizzo sofisticato dei mezzi di comunicazione on line, dal web ai social network, Snam ha conquistato il podio nella classifica Webranking. Merito anche del progetto ‘Storie che raccontano il futuro’, che ha coinvolto 333 scuole italiane, e delle iniziative per la sostenibilità rilanciate su Twitter con l’hashtag #SentieriSostenibili.
Raggiungere una platea di stakeholder sempre più vasta e mirata, questo è uno dei compiti che Snam, l’azienda presieduta da Lorenzo Bini Smaghi e diretta dall’amministratore delegato Carlo Malacarne e attiva nel trasporto e distribuzione del gas naturale, si è data nel campo della comunicazione sulla sostenibilità, un termine spesso abusato e che rischia, se non riempito di contenuti efficaci, di galleggiare nel limbo delle buone intenzioni. Rendere esplicito il legame proficuo che si può creare tra ambiente ed energia, più di una promessa è un imperativo categorico, un impegno strategico.
L’utilizzo sofisticato della comunicazione on line ha fatto sì che Snam conquistasse quest’anno il podio del Webranking, la classifica che premia le aziende italiane che comunicano più efficacemente on line. L’edizione 2014 della ricerca, realizzata dalla società specializzata Comprend in collaborazione con Lundquist, ha infatti visto il gruppo aggiudicarsi il secondo posto e affermarsi come ‘best improver’, in virtù del più alto incremento di punteggio rispetto all’anno scorso. Snam ha infatti totalizzato 86,3 punti, a fronte dei 73,5 del 2013 con i quali si era attestata in quarta posizione. Più in alto nel ranking 2014 c’è solo Eni (87 punti), mentre la terza piazza è andata a Telecom Italia (83,3).

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 456 – Dicembre  2014