Comunicazione, New media

09 gennaio 2015 | 15:58

Facebook compra la start -up per la compressione dei video

(ASKANEWS) Dopo avere acquistato la start-up per il riconoscimento vocale Wit.ai, Facebook ha annunciato di avere rivelato un’altra start-up, questa volta per la compressione di video. E’ il segno di come il social network intenda rafforzarsi su questo fronte.

Si chiama QuickFire Networks, ha sede a San Diego (California) e dice di “fornire gli strumenti necessari per stare al passo con la rivoluzione video”. Il valore dell’acquisizione non e’ stato svelato. Il social network guidato da Mark Zuckerberg spinge affinché i suoi utenti carichino video direttamente sul suo sito invece che linkare video su altri siti com YouTube. In questo contesto QuickFire puo’ aiutare il gruppo di Menlo Park a centrare i suoi obiettivi. L’anno scorso Facebook aveva fatto in modo che i video caricati sul news feed degli utenti partissero automaticamente.

Per l’azienda e’ importante che i video stessi inizino a funzionare il piu’ velocemente possibile, soprattutto su dispositivi mobili. “Ora siamo pronti a fare il prossimo passo verso la crescita”, ha scritto sul sito Craig Lee, amministratore delegato di QuickFire. “Facebook ha oltre un miliardo di visite ogni giorno e siamo felici di aiutare a offrire video di alta qualita’ a tutte le persone che guardano video su Facebook”. (Askanews, 9 gennaio 2015).

Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook (foto Olycom)

Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook (foto Olycom)