Comunicazione, Editoria

13 gennaio 2015 | 11:07

Abdallah Zekri, presidente dell’osservatorio contro l’islamofobia critica la caricatura di Maometto sul numero di Charlie Hebdo, in edicola domani

(ASKANEWS)  Abdallah Zekri, presidente dell’Osservatorio contro l’islamofobia, emanazione del Consiglio francese del culto musulmano (Cfcm), condanna la copertina del numero di Charlie Hebdo in edicola domani, sulla quale apparira’ una nuova caricatura di Maometto.

“Mettera’ della benzina sul fuoco”, afferma il responsabile su Le Figaro.fr. “Non voglo essere irriverente con questi giornalisti ma continuano a provocare”, aggiunge Abdallah Zekri. “Maometto, Maometto, sempre Maometto… E’ morto 15 secoli fa”, afferma ancora. “Ho ricevuto molte reazioni di musulmani che sono indignati e li capisco”, ha concluso Zekri. Il settimanale satirico riesce domani con tre milioni di esemplari per la prima volta dopo l’attentato con una caricatura del profeta Maometto in prima pagina. (Askanews, 13 gennaio 2015).
Charlie Hebdo's publisher, Charb, in front of the magazine's offices which were destroyed by a petrol bomb attack in 2011 (foto Telegraph)

Charlie Hebdo’s publisher, Charb, in front of the magazine’s offices which were destroyed by a petrol bomb attack in 2011 (foto Telegraph)