14 gennaio 2015 | 13:42

Teads, finanziamento da 24 milioni per innovazione tecnologica nel video advertising premium e formati per contenuti editoriali

Teads, la piattaforma internazionale attiva nel video advertising, ha annunciato di aver ottenuto un nuovo finanziamento del valore di 24 milioni di euro per investimenti focalizzati – ha detto Pierre Chappaz, executive chairman della società – “sull’innovazione tecnologica, sugli Stati Uniti e sulle strategie di business per i mercati di Brasile, Russia, Sud Corea e Giappone”. Teads, specializzata nello sviluppo di formati premium per il video advertising, fornisce la sua tecnologia ai publisher più prestigiosi di tutto il mondo, in oltre quaranta Paesi. Tra i nomi si annoverano: ‘The Telegraph’, ‘The Guardian’, ‘The Washington Post’, ‘Reuters, Forbes’, TF1, ‘Le Monde’, ‘Le Figaro’, ‘Les Echos’, ABC, Axel Springer, Conde Nast, Nikkei, ‘O Globo’ e altri.

Il 50% di quest’operazione (12 milioni di euro) corrisponde a un reale aumento del capitale, mentre il restante 50% è una forma di credito a medio termine. L’aumento del capitale è stato supportato da investitori preesistenti: Gimv, Partech, Elaia e infine BPI. Le banche del pool che hanno fornito il credito supplementare sono: Bank of China, HSBC, BNPP e BPI.
I formati advertising di Teads, si legge nel comunicato stampa diramato il 14 gennaio 2015, sono posizionati nel cuore dei contenuti editoriali e rappresentano la migliore soluzione per i brand che cercano ambienti di qualità per la distribuzione delle loro campagne video. Tra gli altri clienti, diversi marchi del lusso, dell’industria dell’auto, alimentare e informatica.
“La missione di Teads è reinventare il video advertising on line”, spiega Bertrand Quesada, ceo, di base a New York. “La nostra tecnologia sta cambiando le regole del gioco, e sta consentendo ai premium publisher di distribuire i nostri formati di advertising nel cuore dei loro contenuti editoriali così da creare un’enorme inventory che prima non esisteva”.
La soluzione di Teads al problema della viewability è l’annuncio pubblicitario che, grazie alle sue soluzioni tecnologiche innovative, parte solo quando visibile dall’utente. Tecnicamente si chiama strategia “view-to-play’ (clicca qua per guardare la demo). In questo modo, Teads garantisce che l’annuncio sia visualizzato dall’utente correttamente e consapevolmente, senza sovrapporsi ad altri contenuti. “Inoltre, i formati video pubblicitari di Teads hanno come prerogativa su tutte quella di rispettare l’esperienza dell’utente, senza che gli sia imposto di guardare una pubblicità. Si tratta di uno dei punti di forza della missione di business di Teads”, commenta Loïc Soubeyrand, co-fondatore e chief strategy officer. “I nostri formati non sono invasivi e questo garantisce di ottimizzare e sviluppare, anche sul lungo termine, solide e positive relazioni tra: advertiser, editore e utente”.