In Gran Bretagna la Oxford University Press bandisce Peppa Pig dai suoi libri di testo per non offendere i lettori musulmani

(AGI) – Niente Peppa Pig sui libri di testo della Gran Bretagna: la Oxford University Press, uno dei principali editori di libri scolastici nel Regno Unito, ha diffuso le nuove linee guida per i propri autori, chiedendo loro di astenersi dal disegnare o illustrare verbalmente suini e loro derivati, al fine di non offendere e turbare i piccoli musulmani o ebrei. Peppa Pig non è espressamente vietata, ma il bando ovviamente si stende anche alla maialina dei cartoni animati piu’ amata dai bambini. A rivelare la novita’ e’ stata la Bbc, durante un programma dedicato alla liberta’ di espressione e all’attentato parigino al magazine satirico Charlie Hebdo. Jim Naughtie, marito di un’autrice della Oxford University press, Eleanor Updale, ha raccontato di aver ricevuto a casa la nuova direttiva. A condannare la mossa dell’editore nelle ultime ore si e’ fatto sentire persino un parlamentare musulmano, il laburista Khalid Mahmood, dicendo che “e’ una scelta completamente insensata”, ma la Oxford University Press ha difeso la propria decisione, sostenendo di volersi rivolgersi “a una platea il piu’ vasta possibile”. I libri della casa editrice universitaria piu’ famosa del Regno Unito sono venduti in oltre 200 Paesi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Fnsi-Usigrai-Odg: basta lottizzazione. Serve legge che liberi la Rai dai partiti

Upa e Nielsen mettono online lo storico degli investimenti adv in Italia dal 1962 a oggi

Crédit Agricole tifa Inter. Maioli a Spalletti: sponsorizziamo la Francia e vince i Mondiali, ora tocca a lei…