16 gennaio 2015 | 16:39

D’agostino cerca soci e investitori per Dagospia: la pubblicità è in netto declino e gli inserzionisti pagano sempre meno

(AdnKronos) “Abbiamo deciso di andare in tv perchè c’è bisogno di soldi, per cercare di ricavare e vendere qualche salsiccia dal maialino ‘Dagospia’. La pubblicità è in netto declino per tutti, gli inserzionisti pagano sempre meno”. Roberto D’Agostino, all’AdnKronos, spiega così la scelta di portare anche fuori dal web, su Agon Channel, uno dei punti di forza del suo sito, cioè le immagini dell’Italia cafona di noti e potenti, il Cafonal di ‘Dagospia’, con il programma ‘Brutti di Notte’. Un “bisogno di soldi” che apre anche le porte del sito a eventuali soci: “Se riuscissi a trovare qualcuno che si associa a me ne sarei felice, meglio ancora se aumentassero gli investitori pubblicitari ma mi sembra che non sia il periodo adatto, la crescita non c’è, le aziende chiudono”, aggiunge D’Agostino.

Quanto a ‘Brutti di Notte’, in seconda serata il mercoledì, “è un prodotto assolutamente televisivo che riaguarda soprattutto il mondo del potere o meglio di quel che è rimasto del potere in Italia, il racconto per immagini di certe manifestazioni di personaggi che si credono importanti. Comportamenti che possono divertire e incuriosire quando vengono da persone note ma che sono ormai un fatto sociale, diffuso: il comportamento ‘cafonal’ una volta era additato in maniera bacchettona, moralista, oggi pare accettato come unico modo di essere vivi, come parte di quella finzione per cui tutti si comportano come se fossero star o almeno protagonisti di un qualche reality”.

Roberto D'Agostino (foto Dagospia.com)

Roberto D’Agostino (foto Dagospia.com)