20 gennaio 2015 | 9:55

Arriva in Italia Figure 1, l’Instagram per i medici e gli studenti di medicina

Condividere le immagini mediche su un social network in modo da poterle analizzare e valutarle assieme a colleghi di tutto il mondo. Con questo obiettivo è nato Figure 1, una specie di Instagram della medicina, cioè una piattaforma di photosharing specializzata per medici e studenti. Fondata a Toronto dal dottor Joshua Landy, specialista canadese di medicina clinica, l’anno scorso ha ricevuto 6 milioni di dollari di finanziamenti in venture capital per lo sviluppo internazionale del progetto. Grazie a questi fondi, Figure 1 è arrivato in Europa e dal 15 gennaio è disponibile anche in Italia.

Joshua Landy, cofondatore di Figure 1

A livello mondiale la community di Figure 1 comprende 150mila utenti che totalizzano circa 1 milione e mezzo di visualizzazioni al giorno. Vi si accede tramite un’app per smartphone (Apple e Android) e via web, sul computer.
“Le immagini mediche possono fornirci molte informazioni”, spiega il dottor Landy. “Con Figure 1 i professionisti italiani della sanità possono visualizzare, condividere e discutere con i colleghi un’ampia serie di informazioni mediche, ampliando le proprie conoscenze e arrivando più rapidamente alla diagnosi. Il tutto nel pieno rispetto della privacy dei pazienti”.
L’azienda ha collaborato con giuristi italiani per assicurare la conformità alle normative vigenti in tema di riservatezza dei dati nel nostro Paese. Un software automatico riconosce e oscura i volti delle persone ritratte e una funzionalità grafica consente di oscurare ulteriori segni particolari potenzialmente identificativi, come i tatuaggi.

Un’immagine dell’app di Figure 1.