Amazon buca il grande schermo con una produzione da 12 film all’anno

(Corriere.it) Amazon-pigliatutto vuole crescere nel mercato dei film. Dopo che Woody Allen ha già annunciato che girerà una serie tv per il gruppo di Jeff Bezos e una delle web serie del gruppo ha vinto un Golden Globe, la notizia arriva direttamente dagli Amazon Studios, la divisione dell’azienda che si occupa di film, show televisivi, serie tv che vengono poi distribuiti da Amazon su «Prime Instant Video», il servizio di video streaming digitale, attivo negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in Germania.

Più in dettaglio, l’azienda spiega che adesso ha intenzione di produrre film per il grande schermo e di offrirli poi attraverso il suo servizio «Prime Instant Video» entro due mesi dal loro rilascio nelle sale: un tempo più breve delle tradizionali 39-52 settimane.«Il nostro obiettivo è creare 12 film all’anno, iniziando a produrli al più tardi entro il 2015» annuncia Roy Price, vicepresidente degli Amazon Studios. Il gruppo di Seattle ha investito molto nei media digitali, puntando a catturare il pubblico che si sposta dalla tv tradizionale al contenuto on-demand.

Amazon dovrebbe puntare sui film indipendenti, con budget dai 5 ai 25 milioni di dollari, dice la portavoce Sally Fouts. Rispetto al rivale Netflix, una Internet Tv, la sfida di Amazon sarà far convivere il nuovo business con la sua originaria natura di retailer che consegna a domicilio i suoi prodotti. (Corriere.it, 20 gennaio 2015)

Jeff Bezos, ceo di Amazon (foto Olycom)

Jeff Bezos, ceo di Amazon (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai, lunedì la ratifica del nuovo Cda. A seguire ad e presidente designati dal Consiglio dei ministri

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram

Radio, i nuovi dati di ascolto Ter online il 24 luglio. Rilevato il primo semestre 2018