Mercato

20 gennaio 2015 | 15:04

Quisma, azienda di GroupM, scommette sul futuro e sul mobile

Quisma, agenzia internazionale parte di GroupM specializzata in performance marketing, si trasforma in un osservatorio sulle tendenze del mercato per sviluppare un know how sempre più aggiornato e volto ad anticipare le esigenze dei clienti. L’azienda di GroupM guidata da Gianpaolo Vincenzi ha sviluppato nuovi approcci, metodi e competenze per garantire le conversioni e i risultati dei clienti, indipendentemente dal canale utilizzato.

Come riporta il comunicato stampa, uno dei principali temi che Quisma ha approfondito nel corso del 2014 è l’esplosione del traffico mobile e la conseguente erosione della navigazione da desktop che, come spiega il neo eletto managing director, Gianpaolo Vincenzi è «un elemento interessante, ancora piuttosto poco considerato in Italia. In Quisma crediamo che l’integrazione del canale mobile e l’utilizzo del canale telefonico possa portare volumi significativi alle attività di lead generation e vendita online».

Gianpaolo Vincenzi, managing director Quisma

Un comparto ancora di nicchia, nonostante in Italia, come certificano le rilevazioni Nielsen (dati settembre 2014), la penetrazione degli smartphone arrivi al 61% della popolazione.

«È in aumento il numero degli utenti che utilizza gli smartphone per navigare in rete – continua il managing director di Quisma – di conseguenza, è necessario prevedere non sono contenuti ad hoc, ma anche sistemi di contatto immediati e veloci, pensiamo per esempio ai classici form con decine di campi da compilare che dovranno essere rivisti e adattati… i dispositivi mobile ci offrono la possibilità di integrare l’adv a formule di contatto diretto come click-to-call e call-to-action».
Siamo in presenza di un fenomeno incontrovertibile con un traffico in costante crescita, di conseguenza, il performance su mobile diventa determinante soprattutto per chi fa commercio elettronico. È opinione di Vincenzi che, oggi «in Italia siano pochissimi i player che sanno intercettare gli utenti e vendere in mobilità. Ma è un’evoluzione che deve essere cavalcata per raggiungere il consumatore in qualsiasi momento in cui vuole comprare un oggetto, anche quando è in mobilità.

L’approccio degli specialisti di Quisma è concentrato sulle conversioni e sui risultati dei clienti, indipendentemente dal media utilizzato, un metodo estremamente analitico che consente di massimizzare tutte le opportunità che la Rete mette a disposizione per convertire il traffico in clienti.

«Internet consente di trovare i potenziali consumatori, il canale telefonico permette di generare ulteriori conversioni – conclude Gianpaolo Vincenzi -: siamo in presenza di un’opportunità importante, si tratta di saperla sfruttare e leggere nella maniera più soddisfacente e sicura, affiancati da esperti che ogni giorno sperimentano per sviluppare modelli efficaci ed efficienti per i propri clienti».