Editoria, Nessuna categoria, Televisione

21 gennaio 2015 | 11:38

Matite in alto al Congresso quando Obama cita Parigi. Che, invece, denuncerà Fox News per il servizio sulle zone vietate ai non musulmani

(ANSA) – I democratici in Congresso ‘sventolano’ matite gialle in appoggio alla libertà di espressione quando il presidente americano, Barack Obama, parla dell’attacco a Charlie Hebdo nel discorso sullo Stato dell’Unione. Ma la città di Parigi ha deciso che sporgerà denuncia contro il canale d’informazione americano Fox News, che qualche giorno fa in uno speciale sugli attentati a Charlie Hebdo aveva parlato di zone della capitale francese “vietate ai non musulmani”, per il danno arrecato alla sua immagine.

Anne Hidalgo, sindaco di Parigi

Lo ha dichiarato ai media statunitensi e francesi il sindaco Anne Hidalgo, secondo cui Parigi è stata “insultata” dal sedicente esperto di Fox News. L’emittente si è già a più riprese scusata, con il municipio e la città, oltre che con le autorità francesi, per quelle sfortunate affermazioni, ma ciò non è stato giudicato sufficiente dal primo cittadino e dai suoi collaboratori, che hanno deciso di procedere per vie legali. Non è ancora stato stabilito se la denuncia sarà presentata alla giustizia transalpina o a quella americana.