Mercato

26 gennaio 2015 | 17:17

Birra Moretti rinnova il look ripartendo dall’autentica storia italiana

Italianità, tradizione, convivialità e qualità: nell’anno di Expo Milano 2015 i valori di sempre ispirano uno stile di marca identitario. RobilantAssociati accompagna il brand in un percorso evolutivo di restyling a partire da Birra Moretti Ricetta Originale.

Come riporta il comunicato stampa, nell’anno di Expo Milano 2015, la “birra italiana” per eccellenza si rinnova in chiave evolutiva, dotandosi di un linguaggio espressivo distintivo e memorabile pensato per abbracciare l’intera gamma Birra Moretti, andando così a ribadire il posizionamento del brand quale punto di riferimento per il mercato italiano delle birre.
Italiana, genuina, conviviale e di qualità: queste, da sempre, le caratteristiche che la contraddistinguono e la rendono unica. Birra Moretti è così, da quando in quel lontano 1859 a Udine fu prodotta la prima cotta. Negli anni ha saputo conquistare estimatori in tutto il mondo, ma il suo dna di ‘birra italiana’ è sempre rimasto il medesimo ed è su questo straordinario portato identitario che si fonda il percorso di restyling firmato da RobilantAssociati, a partire dal prodotto icona della gamma Birra Moretti: la Ricetta Originale, la cui identità viene reinterpretata ed esaltata.

La bottiglia si scopre, l’etichetta si riduce abbandonando la classica forma oblunga in favore di un tondo perfetto che si stringe a cornice intorno all’inconfondibile Baffo: protagonista assoluto nel suo trattamento pittorico che rievoca le origini. Sia sull’etichetta che sul cluster, così come sui cartoni, l’identità delle origini viene recuperata anche attraverso una rielaborazione in chiave contemporanea di un lettering storico, portando alla definizione di un nuovo logotipo che ancora una volta celebra la lunga tradizione del birrificio. Centrale, inoltre, nel processo di restyling è il ruolo dello storytelling: la dicitura “Ricetta Originale” porta l’attenzione del consumatore alla cura e alla ricerca appassionata della qualità e della autenticità  che da sempre contraddistinguono la marca. Mentre  il  pay off: “consumare preferibilmente in buona compagnia” pone enfasi sul lato piacevole, gioioso e conviviale della sua personalità.

In ultimo, ma non meno importante, la scelta dei dettagli: la fierezza dell’italianità è sobriamente ribadita nei profili della collaretta; mentre il racconto dell’autenticità, della qualità e della spontaneità di sempre è affidato alla carta craft, segno di un inconfondibile ritorno a una semplicità di grande valore. Birra Moretti appare ancora una volta coerente a se stessa, desiderosa di interfacciarsi in modo sincero con i consumatori utilizzando un linguaggio semplice ma al contempo, e forse proprio per questo, estremamente attuale. Restyling, dunque, ma nel segno dell’autenticità di marca e del rispetto dei valori portanti. Quella stessa autenticità e quegli stessi valori che hanno permesso a Birra Moretti di diventare birra ufficiale di Expo Milano 2015. La presenza di Birra Moretti all’Esposizione Universale, sarà all’insegna della valorizzazione della cultura alimentare italiana e della promozione dei nostri giovani chef nel mondo.