Comunicazione, Televisione

27 gennaio 2015 | 14:35

Premio Biagio Agnes 2015. Tra i vincitori: Galloni, Gawronski, Cusenza, Cazzullo, Zevi e Valli. Tra le testate, Tg1, Closer e Rtl 102.5, Ilsussidiario.net

(AGI) I 12 vincitori della VII edizione del Premio Internazionale di Giornalismo “Biagio Agnes”, presieduto da Simona Agnes, sono stati annunciati a Roma alla presenza di Gianni Letta, presidente della Giuria del Premio, e del direttore generale della Rai Luigi Gubitosi. I tre giorni della kermesse sono in programma a Capri dal 19 al 21 giugno 2015, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della presidenza del Consiglio dei ministri e del Comune di Capri.

Aldo Cazzullo

Aldo Cazzullo

A ricevere il “Premio Biagio Agnes” saranno alcune delle firme del mondo del giornalismo nazionale ed internazionale: – Premio Internazionale: Alessandra Galloni, responsabile dei contenuti per il Sud Europa per Thomson Reuters; – Premio alla Carriera: Jas Gawronski, editorialista de La Stampa; – Premio Giornalista nel Governo: Paolo Gentiloni, Ministro degli Esteri; – Premio per la Carta Stampata: Virman Cusenza, direttore de Il Messaggero; – Premio per la Televisione: Tg1, diretto da Mario Orfeo che salira’ sul palco con la squadra dei suoi piu’ stretti collaboratori; – Premio per la Radio: RTL 102.5, tra i network radiofonici piu’ ascoltati in Italia. A ritirare il Premio a Capri sara’ il direttore Luigi Tornari; – Premio Costume e Societa’: Closer, settimanale femminile francese edito da Mondadori France. Ritirera’ il Premio l’Amministratore Delegato del Gruppo Mondadori Ernesto Mauri; – Premio Nuove Frontiere del Giornalismo: Ilsussidiario.net, quotidiano laico online tra i piu’ letti in Italia, diretto da Luca Raimondi che ritirera’ il Premio.
Premio Giornalista Scrittore: Aldo Cazzullo, editorialista del Corriere della Sera e autore del libro “La guerra dei nostri nonni” (Mondadori, 2014); – Premio Giovani Under 35: Nathania Zevi, giornalista di Agora’; – Premio Speciale: Bernardo Valli, editorialista de La Repubblica e storico inviato speciale, fra i piu’ esperti di politica internazionale; Enrico Vanzina, giornalista, scrittore e sceneggiatore.
Simona Agnes, presidente del Premio sottolinea: “Anche quest’anno siamo orgogliosi di aver conferito il Premio ad alcuni dei protagonisti piu’ influenti del panorama dell’informazione italiana ed europea”. In linea con lo spirito che anima la Fondazione Biagio Agnes sono state assegnate, per il terzo anno consecutivo, due Borse di studio a giovani giornalisti praticanti. I vincitori di questa edizione sono il primo classificato in graduatoria della Scuola Superiore di Giornalismo dell’Universita’ LUISS di Roma e della Scuola di Giornalismo dell’Universita’ Cattolica di Milano. La giuria e’ cosi’ composta: Gianni Letta (presidente), Giulio Anselmi, Alessandro Barbano, Maurizio Belpietro, Osvaldo De Paolini, Stefano Folli, Massimo Franco, Paolo Garimberti, Roberto Gervaso, Giampiero Gramaglia, Roberto Iadicicco, Paolo Liguori, Pierluigi Magnaschi, Giuseppe Marra, Antonio Martusciello, Roberto Napoletano, Mario Pirani, Marcello Sorgi, Mons. Dario Edoardo Vigano’ e, di diritto, Luigi Gubitosi in qualita’ di Direttore Generale della Rai e i Presidenti dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Enzo Iacopino e della Regione Campania Stefano Caldoro. Presidente onorario del Premio e’ Anna Maria Tarantola, presidente RAI. (AGI)