Protagonisti del mese

30 gennaio 2015 | 15:36

Fare e comunicare

In via Pantano, nella sede di Assolombarda, c’è una macchina da guerra che sta lavorando secondo le regole del project management per portare avanti il grande piano strategico per Far volare Milano, lanciato dal presidente Gianfelice Rocca. Un percorso costruito passo passo con il supporto della nuova struttura di comunicazione che ha rinnovato tutti gli strumenti d’informazione dell’associazione
Cosa farà da grande Gianfelice Rocca? A Milano, e non solo, se lo chiedono in molti. Da quando è diventato il numero uno di Assolombarda, l’ingegnere sessantaseienne presidente del Gruppo Techint è protagonista di una escalation pubblica che lascia trasparire ambizioni di prima grandezza. C’è chi prevede che fra un anno sarà il successore di Giorgio Squinzi alla guida di Confindustria; chi lo immagina come prossimo sindaco di Milano o, meglio, primo sindaco eletto della Città metropolitana di Milano. E c’è persino chi lo vedrebbe in un ruolo politico nazionale, come rifondatore di un centrodestra allo sbando totale, visto l’irreversibile tramonto della stella di Berlusconi. Rocca, per la verità, sta al suo posto come un gattone placido ma pronto a piazzare la zampata. Non commenta né alimenta voci e desiderata. Anche se la ridda di ipotesi sul suo futuro è giustificata da un attivismo che, dalle parti di via Pantano (sede storica dell’associazione degli industriali milanesi), non s’era mai visto.

 

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 457 – Gennaio  2014