Mercato

30 gennaio 2015 | 11:51

Softfobia porta in Quatar la piattaforma di gamification Jogu e le soluzioni per l’editoria e il turismo

Softfobia, l’Internet solution provider fondato nel 2000 a Cagliari da Fabrizio Cocco, ha sottoscritto il 28 gennaio a Doha, in Qatar, un accordo strategico di collaborazione con il gruppo Abdalla Al Khater. Oggetto dell’intesa, la valorizzazione sul mercato qatarino di prodotti e soluzioni web, in particolare nel campo dell’education, dell’editoria e del turismo.
“La partnership con Abdalla Al Khater è un importante passo in avanti nel processo di internazionalizzazione di Softfobia”, ha commentato Cocco, ceo della società. “Insieme all’Europa, il Medio Oriente rappresenta il nostro principale mercato obiettivo per gli anni a venire”.
Particolare importanza, all’interno della nuova partnership, avranno i progetti speciali ad alto contenuto tecnologico per il settore governativo. “Il piano nazionale per lo sviluppo dell’Ict in Qatar si pone obiettivi particolarmente ambiziosi da realizzare nei prossimi quindici anni”, ha proseguito Cocco. “”Siamo determinati a cogliere le opportunità che ne deriveranno grazie alla conoscenza del mercato che possono vantare i nostri partner”.
Nei giorni scorsi Softfobia e Abdalla Al Khater hanno organizzato a Doha un workshop di presentazione della piattaforma di gamification Jogu (lanciata nei mesi scorsi a Londra in occasione di Internet World 2014) alla quale hanno preso parte professionisti delle principali agenzie di pubblicità e media digitali del Qatar. La partnership tra Softfobia ed Abdalla Al Khater è aperta all’intera area del Golfo, dove il gruppo qatarino possiede una vasta e solida rete di relazioni commerciali.

Fabrizio Cocco

Fabrizio Cocco