Marco Travaglio è il nuovo direttore del ‘Fatto’. Padellaro nominato presidente della Società Editoriale il Fatto

(ANSA) – Marco Travaglio è il nuovo direttore del Fatto Quotidiano. Lo comunica La Società Editoriale Il Fatto dopo la delibera della nomina da parte del Consiglio di Amministrazione.Il giornalista, già da un anno condirettore del giornale, succede ad Antonio Padellaro alla guida del giornale dopo 5 anni dalla sua nascita. “L’amministratore delegato Cinzia Monteverdi, insieme ai consiglieri Luca D’aprile, Peter Gomez, Lucia Calvosa, Layla Pavone, Marco Tarò, e alla presenza del Collegio Sindacale presieduto da Niccolò Abriani, hanno accolto – si legge nella nota ufficiale – la proposta di nomina di Marco Travaglio presentata da Antonio Padellaro che, con grande forza e spirito propositivo per il futuro, resterà in forza al giornale non solo come fondatore ma anche, e soprattutto, come editorialista”. L’Assemblea degli azionisti tenutasi oggi ha inoltre nominato Antonio Padellaro, all’unanimità, Presidente della Società Editoriale il Fatto. “Con la convinzione che il nuovo assetto garantirà la continuità con il passato e nuove idee per il futuro i Soci hanno ringraziato Antonio Padellaro per l’insostituibile apporto che ha dato alla nascita e allo sviluppo del giornale e per il prestigio e l’equilibrio con cui ha diretto la testata in questi anni. Apporto fondamentale che proseguirà da oggi in poi nella sua nuova veste”, conclude la nota.

Marco Travaglio (foto Olycom)

Marco Travaglio (foto Olycom)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, Di Maio: abbiamo trovato una soluzione per ridurre il canone senza danneggiare la qualità del servizio pubblico

Rai, Di Maio: abbiamo trovato una soluzione per ridurre il canone senza danneggiare la qualità del servizio pubblico

A maggio online il 70% degli italiani. Audiweb: ogni giorno connessi quasi 34 milioni di persone, il 66% da smartphone

A maggio online il 70% degli italiani. Audiweb: ogni giorno connessi quasi 34 milioni di persone, il 66% da smartphone

Tv e social aumentano il rischio depressione tra i teenager. Lo studio: i problemi nascono dal confronto

Tv e social aumentano il rischio depressione tra i teenager. Lo studio: i problemi nascono dal confronto