Comunicazione, New media

04 febbraio 2015 | 15:02

Nasce il portale Assedio bianco sulle malattie immunologiche

Giornalista scientifico di lunga esperienza, Paolo Rossi Castelli ha lanciato un nuovo portale web, www.assediobianco.it, dedicato alle malattie immunologiche, in crescita nei Paesi occidentali e che già toccano il 20% della popolazione. Assedio bianco è prodotto dalla Fondazione per la Scienza di Mendrisio (Svizzera) in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi.

Riportiamo integralmente qui di seguito il comunicato stampa

Nasce Assedio Bianco, un nuovo portale dedicato alle patologie immunologiche (dalle allergie alle malattie autoimmuni), ma anche ai complessi e misteriosi rapporti fra líapparato nervoso e il sistema difensivo dellíorganismo, fra la psiche e il corpo (nella consapevolezza che solo una visione ìglobaleî possa aiutare davvero ad affrontare i problemi della salute). Il portale, disponibile agli indirizzi www.assediobianco.it e www.assediobianco.ch, Ë prodotto dalla Fondazione per la Scienza di Mendrisio (Svizzera), in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi.
Assedio Bianco vuole fornire indicazioni utili e concrete a chi deve affrontare le malattie immunologiche, che appaiono in aumento, per motivi non del tutto chiari. Si calcola che circa il 20% della popolazione, nel mondo occidentale, abbia qualche disturbo, pi? o meno lieve, legato allíapparato che deve difendere il nostro organismo: dalle allergie, appunto, alle in?ammazioni croniche, a problemi pi? gravi come il diabete di tipo 1, líartrite reumatoide, la sclerosi multipla, la malattia di Crohn, la colite ulcerosa, la psoriasi, e altre ancora.  Assedio Bianco vuole anche illustrare, con un linguaggio il pi? possibile semplice e ìnarrativoî (perÚ scienti?camente corretto), gli aspetti enigmatici e affascinanti di un apparato – quello difensivo, appunto – che svolge il ruolo fondamentale di proteggerci dai ìnemiciî esterni (batteri, virus, protozoi, funghi) e interni (cellule tumorali) in ogni momento del giorno e della notte, ma a volte sbaglia, attaccando líorganismo stesso e creando problemi anche molto gravi (autoimmunit‡). Assedio Bianco offrir‡ notizie tratte dalle riviste internazionali pi? accreditate, ma anche approfondimenti e videointerviste sulle nuove terapie e sulle frontiere pi? avanzate della ricerca. ´Abbiamo deciso di dare il nostro sostegno a questo progetto – spiega Monica Ramaioli, direttore generale della Fondazione Veronesi – perchÈ riteniamo importante offrire, in un settore delicatissimo come quello della salute (e, pi? in particolare, delle patologie immunologiche), uno strumento informativo basato su fonti precise e veri?cate, con un linguaggio facilmente comprensibileª.

Nei prossimi mesi verr‡ pubblicato online anche un archivio dei migliori centri ospedalieri europei, con líindicazione di chi-fa-che-cosa in un settore, come quello immunologico, in cui le competenze non sono sempre chiare e líorganizzazione delle strutture sanitarie Ë spesso ìvariegataî e dif?cile da comprendere (il database Ë attualmente in preparazione). Allíinterno dellíarchivio trover‡ spazio anche una sezione di ìcontattoî con gli esperti: uno spazio, cioË, in cui i lettori potranno dialogare con specialisti delle diverse discipline e ricevere risposte gratuite via web.
Il sistema immunitario sta diventando sempre pi? centrale nellíattenzione dei medici e degli studiosi di tutto il mondo – dice Umberto Veronesi. – Il suo ruolo in moltissime patologie, comprese alcune forme di cancro e, probabilmente, anche certe malattie neurodegenerative, Ë oggetto di ricerche che stanno aprendo le porte a cure radicalmente innovative (basta pensare agli anticorpi monoclonali e alle nuove forme di immunoterapia
contro i tumori). Da qui líinteresse degli studiosi, ma anche della fondazione che porta il mio nome, da sempre impegnata nellíambito della divulgazione scienti?ca e del sostegno alla ricercaª.
Assedio Bianco Ë diretto dal giornalista scienti?co Paolo Rossi Castelli (ideatore di Sportello Cancro, su corriere.it, sempre in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi, ed ex-caporedattore del mensile Ok Salute, edito da Rcs). Nel comitato díonore ?gurano esponenti di spicco della medicina: oltre al professor Veronesi, gli oncologi Franco Cavalli e Aron Goldhirsch, e Giorgio Noseda, fondatore dellíIstituto di Ricerca in Biomedicina di Bellinzona (uno dei centri di riferimento in Europa nel settore immunologico).
Importanti anche i nomi dei ricercatori che hanno accettato di farsi videointervistare sugli studi pi? avanzati in questo settore (i loro interventi compariranno nelle prossime settimane sul portale): fra gli altri, Gianvito Martino, direttore della Divisione di Neuroscienze dellíospedale San Raffaele di Milano, e Alberto Mantovani, direttore scienti?co dellíIstituto clinico Humanitas di Rozzano (Milano).
Ma accanto ai contributi giornalistici, Assedio Bianco offrir‡ anche diversi spazi di approfondimento e di ri?essione su un mondo cosÏ complesso, e non del tutto esplorato. In particolare una sezione, chiamata  I protagonisti e af?data a Chiara SegrË, supervisore scienti?co della Fondazione Umberto Veronesi, prover‡ a raccontare in che modo si muovono i ìpoliziottiî e i ìsoldatiî del sistema immunitario, come se fossero i protagonisti di un romanzo – accompagnati dalle illustrazioni di Roberto Perini, disegnatore di fama, sulla scia dei vecchi libri per ragazzi. Un blog di Maria Giovanna Luini, scrittrice e oncologa dellíIstituto Europeo di Oncologia, affronter‡, invece, insieme agli interventi di altri specialisti, il tema affascinante e controverso della psicosomatica: di quanto la mente, cioË, possa in?uire sulla nostra capacit‡ di difenderci dalle malattie e, viceversa, quanto líapparato difensivo riesca a in?uenzare il nostro cervello.