Comunicazione, New media

06 febbraio 2015 | 16:21

Frankie Hi-Nrg si dissocia dal ruolo di ambassador Expo: fanno lavorare gratis i ragazzi e appalti assegnati sulla base di criteri equivocabili

(askanews) “La direzione che ha preso Expo è diversa da quella che (ingenuamente) avrei sperato, con reali tavoli di dibattito e non solo stand ultracostosi. Il fatto che migliaia di ragazzi vengano fatti lavorare gratuitamente (ricevendo in cambio il privilegio di aver fatto un’esperienza) a fronte del muro di miliardi che l’operazione genera è una cosa indegna per un Paese che parla di “impulso alla crescita”. E’ lo sfogo del rapper Frankie Hi-Nrg, che con un post sul suo profilo Facebook ha chiesto di essere rimosso dall`elenco degli “ambassador” di Expo 2015.

“Gli appalti – prosegue Frankie, il cui vero nome è Francesco Di Gesù – abbiamo visto a chi sono stati (anche) assegnati e con quali modalità. Ndrangheta e compari già saltan fuori adesso, figuriamoci tra un po’. Non voglio sostenere un`iniziativa che non mi rappresenta minimamente”, aggiunge l’artista.

“Sapevo che ci sarebbero state le multinazionali, ma che ci sarebbe stato spazio anche per ‘la via campesinha’, ed ho pensato che in un luogo di così alta densità di attenzione sul tema del cibo, con tutte le orecchie del mondo a disposizione, sarebbe stato utile rendere eloquente anche quella presenza”, ha detto ancora Frankie. “Ma non sono Vandana Shiva e forse delle porcherie di Expo in Italia ora ne so più io di lei”.

Il cantante si è scusato anche “con quanti di voi si siano sentiti traditi da me per aver accettato quel ruolo. Ho fatto un`intervista rispondendo a qualche domanda su Expo ed ho firmato con leggerezza una liberatoria senza rendermi troppo conto di cosa si trattasse. Non ho preso un soldo per questa cosa (per alcuni rappresenta un’aggravanteà), anche perchè non si viene pagati per una semplice intervista. Qualche tempo dopo ho scoperto di essere diventato un ambassador, in compagnia (anche) di personalità illustri e stimate come Don Gino Rigoldi e la già citata Shiva”.

Sfogo a parte, Frankie ha confermato la sua stima nei confronti di don Rigoldi e ha promesso di sostenere il suo progetto.
Inoltre, ha scritto ancora, “fortunatamente esiste un`altra iniziativa, chiamata Expo dei popoli (www.expodeipopoli.it), che ha un manifesto e dei sostenitori in cui mi riconosco molto di più”. (askanews, 6 febbraio 2015)