09 febbraio 2015 | 18:18

Giovedì si vota il parere sul piano di riforma del sistema informativo Rai

Dopo un mese di stop in commissione parlamentare di Vigilanza si è aperta una finestrella giovedì, tra le 14 e le 15, per votare il parere sul piano di riforma del sistema informativo Rai. E’ solo un indirizzo per i vertici di viale Mazzini,ma si prevede un voto a maggioranza ampia sulla nuova risoluzione depositata lunedì dal relatore Pino Pisicchio, presidente del gruppo Misto. Non una stroncatura della rivoluzione che Luigi Gubitosi, direttore generale Rai, vuole portare a termine accorpand

Pino Pisicchio

Pino Pisicchio

o prima Tg1,Tg2 e Rai Parlamento, poi il Tg3, RaiNews24 e la Tgr, progetto inviso ai direttori di testata. Pisicchio ha “limato” il testo sul quale prevede “la più ampia convergenza”. I punti fermi sono: “Rimodermare, essere tecnologicamente adeguati”. In una parola, “risparmiare”, ma garantire il “pluralismo” e la ricchezza dell’informazione. Un via libera alla riduzione degli sprechi e all’efficienza. ”Noi siamo a favore di ogni riorganizzazione” spiega Vinicio Peluffo, capogruppo Pd, “purché non limiti il pluralismo”. Fra i dem Michele Anzaldi dice basta “sette poltrone di direttori”. I 5 Stelle, spiega il senatore Airola, hanno “cercato di modificare” il progetto di Gubitosi, quindi voteranno a favore, mentre in FI c’è chi, come Minzolini, non è tenero con il Dg.

Natalia Lombardo

Vinicio Peluffo

Vinicio Peluffo