Facebook lancia in India il progetto ‘internet.org’ per connettere anche i più poveri

(ANSA) – Facebook ha lanciato in India il progetto ‘Internet.org’, che consiste nel connettere milioni di poveri nei villaggi rurali che non hanno accesso alla Rete. Lo riferisce oggi il quotidiano The Hindu in un articolo in prima pagina. L’iniziativa, presentata a Mumbai, sarà condotta in collaborazione con l’operatore telefonico indiano Reliance Communications che offrirà gratuitamente ai suoi clienti l’accesso a 38 siti internet, tra cui Facebook e Wikipedia. Annunciando l’operazione, Mark Zuckerberg, fondatore e ceo di Facebook, ha scritto in un tweet che “oltre un miliardo di persone in India non hanno accesso a internet. Ciò significa che non hanno le stesse opportunità che a noi sono garantite”. Lo scorso ottobre, il giovane miliardario aveva incontrato il premier Narendra Modi per presentare il suo progetto di ‘connessione universale’. La campagna Internet.org, avviata un anno e mezzo fa in collaborazione con alcuni colossi della telefonia come Nokia e Samsung, è già presente in Zambia, Tanzania, Kenya, Colombia e Ghana. L’India e’ il sesto Paese coinvolto nell’ambizioso programma. Tuttavia, secondo alcuni critici, il progetto presenta alcuni limiti in quanto offre un menù limitato di servizi in violazione con i principi della libera concorrenza e neutralità della Rete. (ANSA, 11 febbraio 2015).

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La bocciatura della manovra è in buona compagnia. All’estero la stampa online guarda anche a Brexit e ai guai di Deutsche Bank

Editoria, Casellati: no misure restrittive su contributi. Conseguenze su occupazione e pluralismo

Crimi ai giornalai: sostenere tutta la filiera; prime soluzioni nella legge di bilancio; tavolo al Dipartimento Editoria