Comunicazione, Editoria

12 febbraio 2015 | 18:10

Lo scatto di una coppia gay a San Pietroburgo si aggiudica il premio World Press Photo

(askanews) La foto di una coppia di omosessuali in Russia, scattata dal fotografo danese Mads Nissen, ha vinto il primo premio del World Press Photo, il più prestigioso concorso di fotogiornalismo del mondo. Lo hanno annunciato oggi a l’Aia gli organizzatori.Mads Nissen ha immortalato Jon e Alex in una camera spoglia di San Pietroburgo, arredata unicamente con una tenda beige scuro.
Uno dei due uomini chiude gi occhi mentre l’altro lo osserva teneramente. L’immagine è stata scattata nell’ambito di un reportage, dal titolo “Omofobia in Russia”, sulla vita di lesbiche, gay, bisessuali e transessuali. Vittime, secondo la Ong Human Rights Watch, di crescenti violenze, spesso tollerate se non “incoraggiate” dalle autorità.

Scatto vincitore del premio World Press Photo 2015 (Ilpost.it)

“La foto vincente doveva essere estetica, essere di impatto e avere il potenziale di diventare una icona”, ha dichiarato Michelle McNally del New York Times che ha presieduto la giuria, commentando la fotografia di Nissen.

Fra le altre foto dell’anno premiate dal World Presso Photo, meritano di essere segnalate quelle di Bulent Kilic, fotografo di Afp, che ha vinto il primo e il terzo premio della categoria “spot news” con due scatti che hanno fatto il giro del mondo. Sul primo figura una giovane donna appena ferita durante degli scontri fra polizia e manifestanti a Istanbul, in Turchia, nel marzo 2014. Sul secondo, il fotografo ha catturato l’istante preciso di un attacco aereo contro obiettivo dello Stato islamico (Isis) su una collina della città di Kobane, in Siria, nell’ottobre 2014. Sotto la nuvola di polvere e il fuoco dell’esplosione, si vede la minuscola silhouette di un uomo che cerca di scampare alla morte.

Quasi 100.000 immagini sono state sottoposte ai 17 membri della giuria da 5.692 fotografi di 131 Paesi. La giuria ha premiato 42 fotografi di 17 nazionalità in dieci categorie. (con fonte Afp) (askanews, 15 febbraio 2015)