Comunicazione, New media

12 febbraio 2015 | 15:42

Un viaggio verso l’online quello di Expedia: compra la rivale Orbitz per 1,6 miliardi di dollari

(askanews) Il consolidamento nel settore dei viaggi online continua con Expedia. Il sito internet ha trovato un accordo per acquisire la rivale Orbitz Worldwide in una mossa da 1,6 miliardi di dollari. In pratica sul piatto sono stati messi 12 dollari per azione, un livello che Orbitz non vede dall’agosto 2013 e che rappresenta un premio del 25% rispetto alla chiusura di ieri a 9,62 dollari. Il titolo Orbitz nel pre-mercato festeggia con un +21,73%. Expedia corre dell’11,49%.
Stanno beneficiando della notizia concorrenti come Priceline.com (+1,93%) e TripAdvisor (+14,69%, complice anche una trimestrale migliore delle stime diffusa ieri a mercati chiusi).

Expedia dimostra così come voglia rafforzarsi in un comparto messo sotto pressione da molti operatori inclusi siti come Kayak e Hipmunk, che effettuano ricerche su siti multipli. I siti di viaggi hanno risposto offrendo più sconti e programmi fedeltà.

L’acquisizione di Orbitz segue quella da 280 milioni di dollari fatta a gennaio su Travelocity e quella di novembre per 612 milioni di dollari sull’australiana Wotif Holdings. Expedia, lanciato nel 1996 da una piccola divisione di Microsoft, debuttò in borsa nel 1999 e da allora è diventato un colosso nel settore dei viaggi con marchi come Hotels.com, Hotwire, eLong e Trivago.
A questi ora si aggiungono marchi Orbitz come ebookers.com e CheapTickets.com. La settimana scorsa Expedia ha pubblicato conti trimestrali su cui hanno pesato costi legati ai cambi valutari e alle spese in Cina. La trimestrale di Orbitz è attesa oggi. (askanews, 12 febbraio 2015)