Comunicazione, Radio

13 febbraio 2015 | 17:17

L’Isis conquista Radio Sirte. Gli jihadisti trasmettono versi del Corano e discorsi di Al Baghdadi

(Agi/Afp) Miliziani libici legati all’Isis hanno preso il controllo della stazione radio di Stato nella città di Sirte, stabilendo il loro quartier generale nel centro della città costiera. Il timore e’ che possano proclamare l’emirato islamico di Sirte, sulla scia di quanto già fatto a Derna. Sui siti jihadisti sono apparse foto di uomini armati di kalashnikov seduti di fronte ai microfoni nello studio di registrazione. “Hanno conquistato Radio Sirte ieri, da allora hanno mandato in onda versetti del Corano e discorsi di (Abu Bakr) al-Baghadi”, ha riferito un residente. Tra i messaggi diffusi, anche alcuni discorsi del portavoce dello Stato islamico, Abu Mohammed al-Adnani.
Un ex funzionario statale ha espresso il timore che “possano avvantaggiarsi dell’assenza di qualsiasi autorità centrale governativa per trasformare la città in un emirato islamico come hanno fatto a Derna”. La situazione pero’, ha aggiunto, e’ “molto complessa” dal momento che diversi gruppi radicali hanno i propri bastioni in città. Tra questi, Ansar al-Sharia, gruppo terroristico nella lista nera di Usa e Onu, e Alba Libica, coalizione che gia’ controlla parte di Sirte. (Agi, 13 febbraio 2015)