Radio

17 febbraio 2015 | 18:35

Dati di ascolto delle radio (Radiomonitor) giugno/dicembre 2014

Rilasciati i dati RadioMonitor sugli ascolti delle radio nel periodo giugno-dicembre 2014 (pdf) e nell’intero anno 2014 (pdf) e il confronto anno su anno (xls)

Ecco la classifica delle emittenti nazionali più ascoltate nel giorno medio nell’intero anno 2014 confrontata con il 2013 (Valori e stime in ’000):

 

La classifica delle emittenti nazionali più ascoltate nel giorno medio nel secondo semestre 2014, periodo giugno-dicembre 2014 (Valori e stime in ’000) e il confronto tra secondo semestre 2014 e 2° semestre 2013


Leggi o scarica.
-Radiomonitor:  Anno 2014 (.pdf)
-Radiomonitor:  Secondo semetre 2014 (giugno-dicembre)  (.pdf)
-Primaonline.it: Tabella di confronto anno2014/anno2013  (.xls) 

 

I commenti di alcuni protagonisti

Rtl 102.5Lorenzo Suraci

RTL 102.5, si conferma anche per il 2014 al primo posto nella classifica di ascolto della radio in Italia, con 6.766.000 ascoltatori sul totale annuo, sempre con un larghissimo scarto rispetto alle altre emittenti radiofoniche. Dati diffusi oggi da Radio Monitor GFK/Eurisko. RTL 102.5 resta prima anche nel dato della settimana mantenendosi costantemente al primo posto con oltre 21 milioni di ascoltatori.
“Siamo sempre più orgogliosi dei risultati che RTL 102.5 continua a confermare nel tempo, mantenendosi sempre prima e molto alta negli ascolti.” – dichiara il Presidente Lorenzo Suraci – “Questi dati premiano il nostro lavoro e le bontà delle nostre scelte, sotto tutti i punti di vista. Un grazie a tutti i nostri 250 collaboratori.”


Rds

Eduardo Montefusco (foto Olycom)

Eduardo Montefusco (foto Olycom)

Il presidente RDS Eduardo Montefusco a seguito della pubblicazione dati Eurisko Radio Monitor anno e ultimo semestre 2014: “Esprimo soddisfazione per i dati pubblicati da Eurisko Radio Monitor relativi all’anno 2014 che ci vedono praticamente al secondo posto a ex aequo con Radio Deejay – dichiara Eduardo Montefusco Presidente RDS – sono il frutto di un ottimo lavoro dedicato a valorizzare il rapporto con gli ascoltatori, rendendoli co- attori delle iniziative crossmediali ideate da RDS”. “La rilevazione Cati di RDS – continua Montefusco – è in tendenza con i dati Meter, che considerano anche l’analisi dei luoghi di ascolto e dei device, in cui RDS è saldamente al secondo posto.” “I dati relativi all’ultimo semestre 2014 – dice Montefusco – ci fanno essere ottimisti guardando la continua curva di crescita degli ascoltatori che saranno sempre più protagonisti di innovativi format crossmediali a partire dalla seconda edizione di RDS Academy”.

Radio Italia

Mario Volanti (foto Olycom)

Con 4.499.000 ascoltatori, conquista il 2° posto tra i network nazionali. Il dato, rilasciato oggi da Eurisko e relativo a 60mila interviste dell’indagine RadioMonitor Cati condotte nel secondo semestre 2014 (giugno-dicembre), certifica un miglioramento del ranking, due posizioni in più rispetto al primo semestre di questo stesso anno, superando in classifica sia RDS (in terza posizione) che Radio Deejay (in quarta posizione) e mantenendo la distanza con Radio 105 (in quinta posizione). “Sono naturalmente contento e soddisfatto – commenta Mario Volanti, Editore e Presidente Radio Italia – anche perché solo due anni fa il nostro distacco dalla seconda radio era di 1.150.000 ascoltatori ed eravamo in quinta posizione. Ovviamente continueremo il nostro lavoro per migliorare sempre più il prodotto che quotidianamente proponiamo agli ascoltatori che amano, come noi, la musica italiana. Il mio ringraziamento va a tutti i miei collaboratori che ogni giorno credono con passione in quello che fanno e con loro voglio condividere la gioia di questo momento”. Radio Italia solomusicaitaliana, insieme a Radio Italia Tv (canale 70 DTT; canale 725 SKY; canale 35 TvSat; solo in Svizzera Video Italia HD), è da sempre punto di riferimento per gli amanti della musica italiana e per i suoi protagonisti. Vanta un comparto digitale all’avanguardia che comprende il sito radioitalia.it, la pagina ufficiale su Facebook, prima in Italia tra le radio con oltre 2,3 milioni di likers e leader nell’ interazione media, le pagine ufficiali su Twitter, Instagram e Google+, il canale YouTube e le app gratuite per iPhone, iPad, Android, Kindle Fire, Windows Phone e e Windows8.

Gruppo Finelco
Il Gruppo Finelco esprime la propria soddisfazione per i dati preliminari di ascolto del II Semestre 2014 appena rilasciati da Radio Monitor:
1. Il gruppo Finelco si conferma, anche nel secondo semestre 2014, così come era già avvenuto nel primo semestre, il primo gruppo radiofonico di broadcaster nazionali con una share del 13,9%, in ulteriore crescita e ancor più nettamente davanti al secondo gruppo, Rai, fermo all’11,1% e al terzo gruppo , Espresso, in flessione all’11%.
2. Radio 105 si conferma la seconda radio italiana per ascolto nel quarto d’ora medio e, da un lato, dimezza la distanza dalla prima radio RTL, distanza che solo un anno fa raggiungeva i 120.000 ascoltatori (627.000 RTL contro 507.000 Radio 105) ed ora è di soli 62.000 ascoltatori (628.000 RTL, 566.000 Radio 105); dall’altro lato stacca nettamente la terza radio Deejay, che un anno fa era a poco più di 100.000 ascoltatori di distanza ed ora si trova 176.000 ascoltatori dietro a Radio 105.

Radio 24

Tra le prime 15 emittenti nazionali Radio 24 è l’unica a crescere nel secondo semestre 2014 rispetto al secondo semestre 2013, in netta

Roberto Napoletano (foto Olycom)

Roberto Napoletano (foto Olycom)

controtendenza rispetto al mercato. Sono questi i risultati emersi dai dati sugli ascolti radiofonici diffusi oggi dall’indagine Radiomonitor di GfK Eurisko.  La crescita dell’emittente radiofonica del Gruppo 24 ORE nel secondo semestre 2014 è particolarmente significativa: oltre a crescere nell’ascolto complessivo (+0,4% con 1.965.000 ascoltatori) Radio 24 mette a segno un netto incremento anche nell’ascolto del quarto d’ora medio, pari a +12%, confermando che è cresciuta la durata dell’ascolto medio di ogni singolo radioascoltatore. In particolare, dal lunedì al venerdì l’ascolto complessivo di Radio 24 è cresciuto rispetto al secondo semestre 2013 raggiungendo i 2.178.000 ascoltatori. ”Il dato di crescita dell’ultimo semestre in controtendenza rispetto al mercato, e nettamente rispetto alle prime 15 radio italiane, ci conforta nella scelta operata da Radio 24 di continuare a investire sulla qualità allargando le aree di interesse secondo i canoni consueti del nostro modo di fare radio” afferma il Direttore di Radio 24 Roberto Napoletano, che prosegue: “La crescita del 12% nel quarto d’ora medio di ascolto e l’incremento del numero di ascoltatori dal lunedì al venerdì, arrivati a quota 2.178.000, ci spingono a investire sulla stessa linea, come stiamo facendo, anche per il week end”.