Ascolti tv di lunedì 16 febbraio

(ANSA) – La terza puntata de L’Isola dei Famosi 10 su Canale 5 ha toccato i 4 milioni 968 mila spettatori (23.02% di share) e ha vinto la sfida del prime time. Su Rai1 c’era la prima puntata de L’Oriana, la fiction sulla Fallaci, che ha totalizzato 4 milioni 425 mila spettatori (15.93%). Nel prime time Canale 5 ha totalizzato 6 milioni 108 mila (21.06%) mentre Rai1 si è fermata a 5 milioni 353 mila spettatori (18.46%) Nell’access prime time Striscia la Notizia ha ottenuto 6 milioni 760 mila spettatori (22.96%) mentre Affari tuoi e’ stato seguito da 6 milioni 271 mila spettatori (21.46%). La serata televisiva prevedeva anche su Rai2 la seconda stagione di Boss in Incognito, che ha registrato 2 milioni 167 mila spettatori (7.97%). Su Italia1 Transporter 3 ha totalizzato 1 milione 827 mila spettatori (6.71%). Su Rete4 Quinta Colonna ha raggiunto 1 milione 491 mila spettatori (6.33%). Su Rai3 il programma di Alberto Angela Ulisse è stato visto da 1 milione 690 mila spettatori (6.07%). Su La7 c’era il talk PiazzaPulita visto da 904 mila spettatori (3.90%). Vittoria delle reti Rai in prima serata con 10 milioni 873 mila spettatori e il 37.49% di share (10 milioni 738 mila e 37.03% per Mediaset) e nell’intera giornata con 4 milioni 619 mila e il 38.26% (4 milioni 217 mila e 34.93% per Mediaset). Mediaset si è imposta in seconda serata con 5 milioni 614 mila spettatori e il 41.02% di share (per la Rai 4 milioni 246 mila e il 31.02%). Per l’informazione ieri il Tg1 delle 20 ha totalizzato 6 milioni 691 mila spettatori pari al 25.50%, mentre alla stessa ora il Tg5 e’ stato seguito da 4 milioni 922 mila spettatori con il 18.52%. Il TgLa7 si attesta a 1 milione 577 mila spettatori pari al 5.96%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi